le notizie che fanno testo, dal 2010

Formaggi con latte in polvere, Braga (PD): diktat UE va respinto al mittente

"La battaglia del vero latte e del formaggio fatto con vero latte di Coldiretti è giusta e va combattuta in Parlamento e, se necessario, anche a livello comunitario. La diffida che l'Unione Europea ha inviato all'Italia per obbligarci ad eliminare il divieto di detenzione ed utilizzo di latte in polvere, latte concentrato e latte ricostituito per la fabbricazione di prodotti lattiero caseari va respinta al mittente perché minaccia la qualità e la varietà della produzione lattiero-casearia italiana che per qualità e valore non ha eguali nel mondo", spiega in una nota la deputata democratica Chiara Braga.

"La battaglia del vero latte e del formaggio fatto con vero latte di Coldiretti è giusta e va combattuta in Parlamento e, se necessario, anche a livello comunitario" scrive Chiara Braga, deputata dem, commentando l''iniziativa di Coldiretti che, con gli allevatori e i produttori del comparto lattiero-caseario, ha nifestato di fronte a Montecitorio per la difesa del formaggio prodotto con latte vero e italiano.
"La diffida che l'Unione Europea ha inviato all'Italia per obbligarci ad eliminare il divieto di detenzione ed utilizzo di latte in polvere - continua ancora l'esponente PD -, latte concentrato e latte ricostituito per la fabbricazione di prodotti lattiero caseari va respinta al mittente perché minaccia la qualità e la varietà della produzione lattiero-casearia italiana che per qualità e valore non ha eguali nel mondo."
"L'eccellenza dell'agroalimentare italiano non può essere messa in discussione da chi - osserva infine Braga -, in Europa, sostiene l'omologazione del cibo e dei sapori. In Italia, i migliori formaggi sono stati prodotti, da secoli, con latte sicuro e di elevate caratteristiche organolettiche e perciò, anche a tutela del consumatore finale, non c'è spazio nella Penisola per formaggi ottenuti con prodotti di qualità inferiore o senza latte e che peraltro sarebbero inoltre ad alto rischio di frodi o sofisticazioni. Il Partito Democratico, con la mozione della collega Mongiello, si è già mosso per impegnare il Governo a difendere il latte nazionale e a non intraprendere alcuna iniziativa volta a porre in discussione la legge 138 del 11 aprile 1974."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: