le notizie che fanno testo, dal 2010

Ostie allucinogene? Tutto falso. Anche chi non crede rispetti il sacro

L'Arcidiocesi di Campobasso-Bojano smentisce la notizia delle ostie allucinogene, ma se di scherzo si tratta sarebbe comunque di pessimo gusto perché "bisogna rispettare il sacro in quanto tale e questo vale anche a chi non crede".

Se si è tratta di uno scherzo, è probabilmente di pessimo gusto perché "bisogna rispettare il sacro in quanto tale e questo vale anche a chi non crede", come sottolinea l'Arcidiocesi di Campobasso-Bojano, che attraverso "l'Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali e l'Ufficio Stampa diocesano, smentiscono categoricamente quanto appreso sui quotidiani regionali e nazionali, in quanto la fonte della notizia (Abruzzo 24 quotidiano on line) diffusa ampiamente anche a livello nazionale evidenziandone un chiaro attacco verso la Chiesa Cattolica con speciali e 'Forum' esclude ogni attendibilità".
La testata giornalistica "abruzzo24ore.tv", infatti, pubblica "mercoledì 22 febbraio 2012, 18:49" la notizia che "domenica scorsa nella chiesa del Santo Spirito di Campobasso tutto scorreva come in mille identiche funzioni religiose fino al momento dell'eucarestia quando, dopo aver ingerito le ostie, tutti i presenti si sono letteralmente scatenati". Di seguito, descrizioni di fedeli in preda ad allucinzioni con "chi sosteneva di vedere il proprio santo prediletto, chi in balia di visioni infernali abbracciava il crocifisso, chi rubava il calice del vino al prete, il povero don Achille, costretto a nascondersi in confessionale inseguito da due vecchine che lo prendevano a borsettate dandogli del demonio". Il motivo scatenante, secondo "abruzzo24ore.tv", sarebbe stato che "la farina usata per le ostie" era "infetta e allucinogena" del "principio di base dell'LSD".
Una notizia assolutamente non vera, anche perché "nella diocesi di Campobasso-Bojano non esiste alcuna Chiesa del Santo Spirito né un parroco di nome don Achille", come precisa ancora l'Arcidiocesi, concludendo questa brutta vicenda precisando quindi che "di conseguenza il fatto non sussiste".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Abruzzo# Campobasso# Cattolica# Chiesa# LSD# vino