le notizie che fanno testo, dal 2010

Kim Dotcom Mr Megavideo: tra playmate, rompighiaccio nucleari e Osama

Megavideo e Megaupload insieme ad altre Mega-aziende di Kim Dotcom sono ora chiuse dall'FBI provocando sconcerto tra i navigatori di internet. Anonymous a difesa di Megaupload ha lanciato un attacco informatico senza precendenti. Ma chi è Kim Dotcom detto anche Kimble o Kim Tim Jim Vestor?

Fondatore di Megaupload e Megavideo e di altre aziende Mega-, Kim Dotcom, altrimenti conosciuto come Kimble o Kim Tim Jim Vestor, nato Kim Schmitz, ha compiuto il 21 gennaio il suo 38esimo compleanno, dietro le sbarre, in Nuova Zelanda, in attesa dell'estradizione verso gli Stati Uniti. L'Fbi lo ha acciuffato ad Auckland in Nuova Zelanda insieme ad altri dirigenti delle sue varie aziende con l'accusa di aver fatto perdere circa 500 milioni di dollari per macati profitti alle major dell'entertainment mondiale. Se verrà condannato da una corte degli Stati Uniti, il fondatore di Megaupload rischia 50 anni di carcere. Ma chi è Mr Megaupload? In pratica è una leggenda vivente, almeno per chi vorrebbe vivere come lui, cioè tra playmate, feste "da sballo" auto di lusso, ville da sogno e tutto ciò che un multimiliardario 2.0, un po' "losco" può permettersi. "Losco" forse è il termine giusto visto che a Kim Dotcom piace "sentirsi come una spia", come dichiarò lui stesso nel 1994 quando fu arrestato in Germania per la vendita di carte di credito rubate. A casa del fondatore di Megaupload la polizia sequestrò circa 80mila dollari in vari materiali informatici e al processo Kim Dotcom si presentò con gli occhiali da sole neri, "da spia" appunto. E' necessario ricordare che all'epoca, prima di Uomini e Donne, portare gli occhiali da sole in ambienti chiusi era un fatto altamente "insensato" (oltre che maleducato e "strano"). Ma la carriera di Kim Dotcom ovviamente non si ferma agli occhiali da spia, e dopo 20mila marchi di multa e due anni di libertà vigilata teutonica Kim Schmitz riparte alla grande, "mega" appunto. Kim Dotcom diventa addirittura un "patriota" dell'occidente, dato che dopo gli attacchi dell'11 Settembre apre un sito, chiamato "Kill.net" e offre una taglia da 10 milioni di dollari per la testa del Principe del Terrore. Tramite la sua vocazione da "agente segreto" fonda il gruppo "Young Intelligent Hackers Against Terrorism" e dichiara al Sunday Herald Sun che la moglie di Bin Laden farebbe visita al marito ogni mese a Kandahar. Ma Kim Schmitz ha anche partecipato ad un episodio di MTV Asia che si chiama " Whatever Things" una specie di Jackass in salsa orientale, interrompendo con un megafono un corso di yoga cantando "happy birthday" con un megafono. Ci sarebbero ovviamente mille altri aneddoti da raccontare su Mr Megaupload - Megavideo e tutte le altre Mega compagnie, come ad esempio le follie con le conigliette di Playboy tra Monaco e il Brasile. Una per tutte, forse la più curiosa, è quando nel 2002 Kim Dotcom ha cercato di noleggiare un rompighiaccio appartenuto alla Marina Russa, ovviamente a propulsione nucleare, per effettuare con i suoi amici una crociera al Polo Nord. Fortunatamente non se ne è mai fatto nulla.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: