le notizie che fanno testo, dal 2010

Guerra fredda e web: Russia vuole dirottare traffico internet su IXP locali

Per evitare lo spionaggio di dati sensibili da parte degli USA, la Russia vuole ridurre al minimo il flusso del traffico internet attraverso i punti di interscambio (IXP) esteri.

Le nuove leggi antiterrorismo approvate in molti Paesi (Stati Uniti in primis) rischiano di violare pesantamente la privacy delle persone e delle industrie. Nonostante questo, la stragrande maggioranza della popolazione rimane preoccupata principalmente ad accarezzare il proprio smartphone. In attesa di un rigurgito di coscienza civile, ci pensa la Russia a limitare lo spionaggio dei dati sensibili dei suoi cittadini e delle sue aziende.
Poiché la nuova guerra fredda si combatte anche via web, Mosca prevede di adottare quelle misure necessarie per ridurre al minimo il flusso del traffico internet attraverso i punti di interscambio (IXP) esteri.
Stando a quanto riporta il giornale Vedomosti, che cita fonti anonime del governo russo e dell'amministrazione presidenziale, la Russia teme infatti che i dati sensibili che viaggiano su internet, per quanto criptati, possano essere decodificati e studiati dalle agenzie di intelligence statunitensi come la NSA, che ha diversi centri di sorveglianza elettronica in tutta Europa.
Il Ministero delle Comunicazioni russo ha d'altronde già presentato un progetto di legge che obbligherà le principali società di telecomunicazioni del Paese a dirigere il traffico russo attraverso IXP locali elencati in un registro di Stato speciale. Se approvata, la legge entrerà in vigore il 1 luglio 2018.

© riproduzione riservata | online: | update: 24/08/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Guerra fredda e web: Russia vuole dirottare traffico internet su IXP locali
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI