le notizie che fanno testo, dal 2010

Intercettazioni: Bossi preme sul DDL

Silvio Berlusconi frena sul DDL intercettazioni mentre spinge per l'approvazione il leader della Lega Umberto Bossi che chiede un'intesa tra il Cavaliere e il Colle.

All'inizio a voler per forza in aula in tempi brevi il DDL sulle intercettazione era il Presidente del Consiglio, perché "tutti spiati". Poi dopo un vertice del PdL a Palazzo Grazioli il premier sembra più aperto a far slittare tutto anche a settembre. Ma poi entra in gioco il leader della Lega Umberto Bossi che dopo aver parlato con Gianfranco Fini rivela che "bisogna accelerare sulle intercettazioni e per farlo serve un'intesa tra il Cavaliere e il Colle, perchè se il presidente della Repubblica non firma, siamo fregati". A questo punto però è Silvio berlusconi che si tira indietro. Forse perché il provvedimento non è rimasto blindato come lui stesso chiedeva. Comunque, mentre il Ministro Matteoli dichiara che ci sono i "tempi per approvare prima delle vacanze estive", il DDL sulle intercettazioni forse sta sfuggendo di mano a qualcuno.

/end>

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: