le notizie che fanno testo, dal 2010

Caso Crocetta: legale L'Espresso chiede a gip copia intercettazioni

L'avvocato dei giornalisti collaboratori del settimanale "L'Espresso" autori del servizio sulla presunta intercettazione della telefonata tra il medico Matteo Tutino e il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, avrebbe chiesto al gip di Palermo copia delle intercettazioni.

L'avvocato dei giornalisti collaboratori del settimanale "L'Espresso" autori del servizio sulla presunta intercettazione della telefonata tra il medico Matteo Tutino e il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, avrebbe chiesto al gip di Palermo copia delle intercettazioni telefoniche e ambientali, comprese quelle ritenute inutilizzabili e non trascritte, del fascicolo di indagine aperto dalla Procura su Tutino. Il governatore della Sicilia è entrato nell'occhio del ciclone quando L'Espresso ha pubblicato a luglio una intercettazione dove Matteo Tutino, primario dell'ospedale palermitano Villa Sofia, direbbe che Lucia Borsellino "va fermata, fatta fuori. Come suo padre". Dall'altra parte del telefono c'è Rosario Crocetta che non replica e resta muto. Il governatore della Sicilia nega di aver mai ascoltato questa frase e per questo ha presentato querela contro il settimanale e gli autori dello "scoop".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: