le notizie che fanno testo, dal 2010

Stephen Hawking: intelligenza artificiale sostituirà razza umana, analfabeta

Durante una conferenza stampa per presentare i dettagli del software SwiftKey, un sistema della Intel Labs che riuscirebbe a "predire" le parole che un utente intende dire in base a sue dichiarazioni precedenti, Stephen Hawking avverte: "Lo sviluppo pieno dell'intelligenza artificiale potrebbe significare la fine della razza umana", soprattutto quella analfabeta funzionale.

"Lo sviluppo pieno dell'intelligenza artificiale potrebbe significare la fine della razza umana". A lanciare l'allarme è Stephen Hawking che, come riporta la BBC, ammette di temere la possibile evoluzione di uno Skynet stile Terminator. Il fisico e cosmologo martedì 2 dicembre stava parlando in una conferenza stampa a Londra, dove ha presentato i dettagli del software SwiftKey, un sistema della Intel Labs che riuscirebbe a "predire" le parole che Stephen Hawking intende dire in base a sue dichiarazioni precedenti. Con SwiftKey, Hawking riuscirebbe quindi a digitare meno del 20% dei caratteri di cui ha bisogno per sviluppare una frase. Un software che sembra aver davvero impressionato Stephen Hawking, che avverte: "Gli esseri umani, che sono limitati dalla lenta evoluzione biologica, non potranno competere, e saranno superati" dai computer. Hawking sembra essere davvero convinto del fatto che in futuro sistemi come SwiftKey potrebbero evolvere rapidamente e detronizzare gli esseri umani come gli abitanti più intelligenti della Terra. In realtà, c'è già chi si domanda: sarà la macchina ad essere diventata intelligente oppure sarà l'essere umano a diventare sempre più analfabeta funzionale, nonché prevedibile (e ripetitivo) nel suo ragionamento? Al T-800 l'ardua sentenza.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: