le notizie che fanno testo, dal 2010

Tirreno Power Vado Ligure: terminato spegnimento unità a carbone VL3

Dopo la notizia del sequestro come chiesto dalla Procura di Savona, la Tirreno Power di Vado Ligure in una nota chiarisce che "intende continuare ad operare nel pieno rispetto della legge, difendendo il suo diritto a fare impresa in modo responsabile, così come ha sempre fatto".

Dopo la notizia del sequestro come chiesto dalla Procura di Savona, la Tirreno Power di Vado Ligure in una nota informa che terminerà nella notte dell'11 marzo "lo spegnimento dell'unità alimentata a carbone VL3 della centrale" mentre "l'altra unità, VL4, era già ferma per manutenzione ordinaria". La Tirreno Power spiega che "il sequestro non coinvolge il gruppo a ciclo combinato che rimane pertanto disponibile all'esercizio", e specifica: "Il provvedimento di sequestro è complesso, è allo studio dei tecnici e dei legali che lo stanno valutando in tutte le sue implicazioni. - chiarendo - Potremo esprimerci sui contenuti solo nelle prossime ore quando sarà stato esaminato con la necessaria attenzione". Tirreno Power conclude precisando che "intende continuare ad operare nel pieno rispetto della legge, difendendo il suo diritto a fare impresa in modo responsabile, così come ha sempre fatto". Il gip avrebbe accolto la richiesta di sequestro a causa del mancato rispetto di alcuni limiti imposti dall'Aia. Un precedente perizia della procura avrebbe invece constatato i danni provocati dall'inquinamento della centrale a carbone.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: