le notizie che fanno testo, dal 2010

Targhe alterne Roma "necessarie". Dispari ferme lunedì 16 gennaio

L'assessore all'ambiente di Roma Capitale Marco Visconti spiega che le targhe alterne a Roma sono "necessarie a limitare l'immissione in atmosfera delle particelle inquinanti derivanti dal traffico". Si inizia con le dispari, che rimarranno ferme luenedì 16 gennaio. Martedì 17, invece, stop della pri, incluso lo zero.

"Si tratta di un provvedimento necessario a limitare l'immissione in atmosfera delle particelle inquinanti derivanti dal traffico che, dunque, è utile a tutelare la salute dei cittadini" spiega Marco Visconti, l'assessore all'ambiente di Roma Capitale. Lunedì 16 gennaio, infatti, tornano in vigore a Roma le targhe alterne, perché le centraline dell'Arpa hanno continuato in questi giorni a registrare alti livelli di particolato fine (PM10) e biossido di azoto (No2). Insomma, nella Capitale c'è troppo smog, e per cercare di ridurlo si tenta, nuovamente, di bloccare una parte di traffico, che quotidianamente intasa Roma. Il 16 gennaio, quindi, secondo provvedimento emesso dal Campidoglio, rimarranno ferme le auto e le moto con targa dispari, mentre domani martedì 16 gennaio lo stop varrà per le pari, compreso lo zero. L'ordinanza prevede che i giorni delle targhe alterne i veicoli interessati non potranno circolare nella fascia verde (http://bit.ly/u7a4vY) dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 21:00, e saranno esentati gli autoveicoli di categoria "euro 5", ciclomotori a 2 ruote 4 tempi "euro 2", i motocicli "euro 3", i veicoli a trazione elettrica ed ibrida o alimentati a gpl e metano. "Per rafforzare l'efficacia del provvedimento - continua Visconti - il Dipartimento Ambiente ha disposto la circolazione a targhe alterne in fasce temporali particolarmente critiche dal punto di vista del ristagno, che tuttavia si conciliano con le esigenze di mobilità della città". Continua a rimanere in vigore, invece, l'ordinanza che vieta la circolazione dalle 7:30 alle 20:30, sempre nella zone verde, degli autoveicoli a benzina "euro 0", "euro 1"; autoveicoli diesel "euro 0", "euro 1" e "euro 2"; motoveicoli e ciclomotori a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi "euro 0" e "euro 1"; microcar diesel "euro 0" e "euro 1", cioè quelli considerati più inquinanti. "Le previsioni modellistiche dell'Arpa Lazio – precisa l'assessore - confermano la presenza di una forte stabilità atmosferica che favorisce la stagnazione degli inquinanti nei bassi strati", mentre Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità di Roma Capitale, spiega che il 16 gennaio e il 17 gennaio "in concomitanza con la circolazione a targhe alterne, il trasporto pubblico" saranno potenziate le linee di bus e tram che "accedono alla fascia verde e consentono gli spostamenti all'interno della zona", e incrementate le corse delle metro A e B, dalle ore 10:00 alle ore 20:00.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: