le notizie che fanno testo, dal 2010

Targhe alterne Roma: giovedì 1 dicembre stop a dispari, venerdì a pari

Targhe alterne a Roma. "L'estrema ratio" dell'amministrazione Capitolina sembra essere giunta, a causa del troppo smog. Giovedì 1 dicembre stop alle auto con targa dispari, mentre venerdì 2 dicembre stop ad auto con targa pari.

Nel 2009 il sindaco di Roma Gianni Alemanno spiegava che il Comune avrebbe evitato "le targhe alterne, innanzitutto perché non servono a nulla, secondo perché creano estremi disagi ai cittadini e terzo perché sono l'estrema ratio di una amministrazione che non ha nient'altro da proporre" (http://is.gd/MgphoX). "L'estrema ratio" del'amministrazione romana sembra però essere giunta, visto che giovedì 1 dicembre e venerdì 2 dicembre le auto nella Capitale potranno circolare solo a targhe alterne, perché "si tratta di un provvedimento indispensabile per tutelare la salute dei cittadini che serve a limitare l'immissione in atmosfera delle particelle inquinanti", come precisa però l'assessore all'Ambiente, Marco Visconti. Il Dipartimento Ambiente di Roma Capitale sta infatti monitorando i dati Arpa sui livelli di inquinamento atmosferico, si legge sul sito del Comune, che "negli ultimi giorni hanno superato i limiti imposti sia per il particolato ( PM10) che per il biossido di azoto (NO2)", e questo perché "in presenza di una forte stabilità che non consente la dispersione degli inquinanti nei bassi strati dell'atmosfera", spiega Visconti. "Le targhe alterne - continua l'assessore in un editoriale pubblicato sul quotidiano on line Romacapitalenews.com - rappresentano un provvedimento emergenziale per tamponare una situazione che si è venuta a creare a causa di condizioni meteorologiche assolutamente particolari: temperature elevate, assenza di vento e precipitazioni rarissime", ribadendo però che queste non "rappresentano la soluzione al problema", e spiegando che "per ottenere risultati concreti sono fondamentali interventi e provvedimenti strutturali a breve, medio e lungo periodo che questa amministrazione ha adottato e sta adottando". Giovedì 1 dicembre e venerdì 2 dicembre, comunque, i romani per spostarsi in città dovranno fare i conti con le targhe alterne. Giovedì 1 dicembre e venerdì 2 dicembre, comunque, i romani per spostarsi in città dovranno fare i conti con le targhe alterne. Giovedì 1 dicembre non potranno circolare le auto con le targhe dispari, mentre venerdì 2 dicembre quelle con le targhe pari, incluso lo zero. Il blocco è all'interno della "fascia verde" dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 21. (la mappa al link http://is.gd/kwYjJb). Potranno invece circolare "gli autoveicoli euro 5 ed i motocicli euro 3, oltre quelli a metano, ibridi e GPL e altre categorie specificate nell'Ordinanza (http://is.gd/z8X4kY). Il Comune precisa inoltre che "sarà, comunque, sempre in vigore il divieto di circolazione per i veicoli più inquinanti all'interno della fascia verde dalle 7.30 alle 20.30 (autoveicoli a benzina "euro 0", "euro 1"; autoveicoli diesel "euro 0", "euro 1" e "euro 2"; motoveicoli e ciclomotori a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi "euro 0" e "euro 1"; microcar diesel "euro 0" e "euro 1"), a prescindere dalla targa". Questa ordinanza si va quindi a sommare al blocco auto a Roma di domenica 20 novembre, indetto da Alemanno sempre "ai fini del contenimento dell'inquinamento atmosferico".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: