le notizie che fanno testo, dal 2010

Targhe alterne Roma, Aurigemma: bus e metro fascia verde potenziati

Roma deve fare i conti nuovamente non solo con lo smog ma con le targhe alterne. Lunedì 16 gennaio rimarranno parcheggiate le auto e le moto con targa dispari, mentre martedì 17 gennaio quelle con targa pari. Per far fronte all'emergenza, l'assessore alla Mobilità potenzia le corse di tram, bus e metropolitane.

Tornano a Roma le targhe alterne. L'Arpa rivela che nella Capitale negli ultimi giorni i livelli di particolato (PM10) e di biossido di azoto (No2) non sono affatto scesi, rendendo quindi necessario il provvedimento. Lunedì 16 gennaio, quindi, non potranno circolare all'interno della fascia verde (vedi cartina http://bit.ly/u7a4vY), dalle ore 9 alle 13 e dalle 16 alle 21, le targhe dispari, mentre martedì 17 gennaio rimarranno ferme le pari, incluso lo zero. Esentate dal provvedimento delle targhe alterne solo gli autoveicoli di categoria "euro 5", i motocicli "euro 3", i ciclomotori a 2 ruote 4 tempi "euro 2" e i veicoli a trazione elettrica ed ibrida o alimentati a GPL e metano. Immancabili i disagi per i cittadini romani e i lavorati, anche se l'assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma, assicura che lunedì 16 gennaio e martedì 17 gennaio, negli orari in cui e prevista la circolazione con le targhe alterne, "il trasporto pubblico sarà potenziato per facilitare l'accessibilità alla fascia verde e alla zona a traffico limitato (Ztl)".
Aurigemma spiega quindi che "alle ore 10 alle 20, sulle linee A e B della metropolitana, saranno garantite corse straordinarie" mentre per le "60 linee principali" di bus e tram "che accedono alla fascia verde e consentono gli spostamenti all'interno della zona" verranno dispote più corse.
Romane in vigore il blocco della auto e della moto più inquinanti, che non potranno circolare in questi due giorni (anche se la targa glielo permetterebbe) dalle 7.30 alle 20.30. Le categorie coinvolte sono: autoveicoli a benzina euro 0 e 1; diesel euro 0 - 1 - 2; ciclomotori e motoveicoli a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi euro 0 e 1.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: