le notizie che fanno testo, dal 2010

Pescara: PM10 situazione "più allarmante" per Legambiente

La situazione del PM10 a Pescara sta diventando preoccupante secondo Legambiente. A Pescara la situazione sarebbe ben più allarmante "di quella denunciata tramite stampa". Forse bisognerà vedere Pescara per quella che è "un'area metropolitana" dice Antonio Sangiuliano.

A Pescara tira una "brutta aria" tra ambientalisti e politici per quanto riguarda il famigerato PM10.
Antonio Sangiuliano della segreteria regionale di Legambiente Abruzzo è molto netto: "Le forze politiche non possono limitarsi a denunciare i dati che leggono sul sito dell'Arta bensì dovrebbero mettere in atto delle risposte e impegnarsi a favore di un intervento sulla mobilità integrata, vedendo finalmente Pescara per quella che è: un'area metropolitana – continua Antonio Sangiuliano – che necessita di un piano di mobilità che potenzi il trasporto pubblico e che contenga l'utilizzo dei veicoli privati, incentivando gli spostamenti con mezzi a basso impatto ambientale. Il tutto, se sorretto da un sistema di parcheggi di interscambio periferici, andrà anche a favorire un turismo sostenibile che potrà spostarsi in aereo e in treno perché potrà avvalersi più facilmente della mobilità leggera presente sul territorio".
Una dichiarazione che mette il punto su un problema che sta incominciando ad inquietare i pescaresi. Secondo un comunicato di Legambiente Abruzzo difatti "c'è di più, oltre quanto denunciato in questi giorni tramite stampa sulla condizione dell'aria a Pescara. I rilevamenti dell'Arta rivelano sì che, a fronte dei 35 superamenti annui consentiti dalla legge in termini di PM10, al 31 gennaio 2011 Pescara ha già raggiunto quota 20 (e non 19) in corrispondenza dei due punti più soggetti al traffico, ossia viale Bovio e via Sacco, ma la situazione è ben più allarmante". Una situazione che fa dire a Legambiente Abruzzo: "Superamenti limiti consentiti PM10: a Pescara la situazione è più allarmante di quella denunciata tramite stampa".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: