le notizie che fanno testo, dal 2010

Blocco traffico Roma prosegue: stop auto inquinanti giovedì 25 ottobre

Il blocco auto a Roma prosegue anche giovedì 25 ottobre 2012. Stop della circolazione per veicoli più inquinanti (benzina euro 0 e 1; diesel 0, 1 e 2) all'interno della Fascia Verde. Possibile prolungamento del blocco traffico a Roma anche per venerdì 26 ottobre, salvo previsioni meteo "favorevoli" a spazzare via gli agenti inquinanti che impregnano l'aria della Capitale.

Il blocco auto a Roma, come prevedibile, è stato prolungato anche per la giornata di giovedì 25 ottobre 2012. Dopo l'ordinanza che disponeva il blocco delle auto più inquinanti per oggi mercoledì 24 ottobre, il Comune di Roma informa in serata che è stata emessa una ulteriore ordinanza che vieterà la circolazione di questi stessi veicoli anche per domani giovedì 25 ottobre.

Il blocco della circolazione a Roma, a causa dell'elevato numero di agenti inquinanti presenti in atmosfera, andrà sempre dalle ore 7:30 alle ore 20:30, e non potranno viaggiare all'interno della Fascia Verde (vedi mappa):
- autoveicoli a benzina "euro 0" e "euro 1";
- autoveicoli diesel "euro 0", "euro 1" e "euro 2";
- motoveicoli e ciclomotori a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi "euro 0" e "euro 1";
- microcar diesel "euro 0" e "euro 1".
I veicoli esentati dal blocco traffico a Roma sono invece quelli alimentati a metano e GPL e a trazione elettrica e ibridi.

Il blocco delle auto più inquinanti potrebbe proseguire anche venerdì 26 ottobre visto che l'ARPA Lazio ha comunicato che la situazione di criticità potrebbe permanere fino a 72 ore. Sarà sempre il Comune di Roma a tenere informati i cittadini su un eventuale prosieguo del divieto di circolazione, anche se i romani sperano probabilmente che il tempo venga loro in soccorso. Le previsioni meteo a Roma ipotizzano infatti lievi perturbazioni e piogge sulla Capitale per venerdì 25 ottobre, che potrebbe spazzare via (temporaneamente) una parte degli agenti inquinanti che impregnano l'aria della Capitale e di conseguenza una ennesima ordinanza del sindaco.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: