le notizie che fanno testo, dal 2010

Blocco traffico Milano: arriva il Car Pooling, ma non il 9-10 dicembre

Il blocco delle auto a Milano sta creando non poche difficoltà a tutte quelle persone che quotidianamente lavorano e vivono nel grande capoluogo lombardo. Il sindaco Pisapia non arretra di un passo, ma cerca di venire incontro ai suoi concittadini, annunciano che con il "Car Pooling" si può viaggiare in macchina, ma almeno in tre.

Il blocco delle auto a Milano, deciso a causa del troppo inquinamento, che registra nella città ormai da più di venti giorni consecutivi concentrazioni di PM10 superiori alla soglia massima stabilita dalla UE (50 microgrammi per metro cubo), comincia a creare ai milanesi e alle tante persone che raggiungono e viaggiano nel capoluogo lombardo ogni giorno non pochi problemi. Ad esternare maggiore malcontento, come era naturale, sono in particolare i lavoratori che rientrano nella fascia di reddito medio-bassa, la stessa maggiormente colpita da ogni provvedimento, comunale o nazionale che sia. Sulla pagina Facebook del sindaco di Milano Giuliano Pisapia i commenti e i malumori si sprecano, perché se sarà vero che una automobile vecchia di qualche anno è più inquinante di una immatricolata nel 2011, è anche vero che la maggior parte delle persone che continuano a circolare con un Euro 1, per esempio, lo fanno probabilmente per il fatto di non potersi permettere di cambiare macchina. Come non possono permettersi di perdere giorni di lavoro a causa di un blocco del traffico che continua a venire protratto. La nuova ordinanza (scaricabile sul sito del Comune di Milano), dispone infatti per venerdì 9 e sabato 10 dicembre il blocco totale dei veicoli (anche motociclette) dalle 10:00 alle 18:00, con la sola eccezione dei veicoli elettrici (quindi anche le auto GPL non potranno circolare). Fino al 23 dicembre proseguirà invece lo stop dei diesel Euro 3 (non dotati di sistemi di riduzione della massa di particolato allo scarico in grado di garantire un valore di emissione del particolato almeno pari al limite fissato per lo standard Euro 4), tutti i giorni (compresi i festivi) dalle 10:00 alle 18:00. Dal 20 novembre, inoltre, è attiva l'ordinanza 94-2100 che ferma i veicoli diesel Euro 0-1-2 e benzina euro zero oltre ai motoveicoli più inquinanti. Insomma, la vita (automobilistica) a Milano in quest'ultimo periodo è tutt'altro che semplice e forse, proprio per cercare di venire incontro ai cittadini più in difficoltà, che con tutta la buona volontà trovano spesso complicato muoversi con i mezzi pubblici (alcune volte insufficienti e mal collegati), ecco che arriva una novità dell'ultima ora, annunciata dal sindaco Pisapia direttamente su Facebook (http://is.gd/JDeZuw). Pisapia annuncia infatti: "Non solo mezzi pubblici, piste ciclabili e passeggiate. Milano si può attraversare in modo sostenibile anche con la macchina. Basta essere almeno in tre", sottolineando che "si vuole in questo modo incentivare una misura considerata da tempo di mobilità sostenibile, al pari del car sharing e delle piste ciclabili: il Car Pooling". Pisapia spiega quindi che "questa forma di spostamento viene inserita tra le deroghe nell'ordinanza, adottata lo scorso ottobre dall'amministrazione comunale per far fronte ai picchi di inquinamento da PM10", chiarendo che "gli autoveicoli con almeno tre passeggeri a bordo (guidatore compreso) potranno circolare con qualsiasi tipo di auto eccezion fatta per il 9 e il 10 dicembre quando il blocco sarà totale - precisando - Inoltre, non è necessario essere di Milano per usufruire di questi vantaggi, perché la stessa deroga vale anche per il provvedimento regionale, che dal 15 ottobre ferma le auto più inquinanti in tutta la Lombardia, dal lunedì al venerdì, dalle 7:30 alle 19:30". Sul social network di Mark Zuckerberg c'è già chi comincia a chiedersi se valgono come due passeggeri anche i gemelli appena nati, mentre qualcuno si lamenta del fatto che la Smart è però omologata per due. Ma i più cominciano già ad organizzarsi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: