le notizie che fanno testo, dal 2010

Area C Milano ex Ecopass: per residenti ok per un anno a diesel Euro 3

Dal 16 gennaio scatteranno le nuove regole a Milano della congestion charge Area C, che è andata a sostituire il vecchio Ecopass. Molti i cambiamenti, anche per i residenti, che hanno diverse agevolazioni, tra cui la deroga per un anno sulle diesel Euro 3.

Dal 16 gennaio prenderà il via a Milano la congestion charge Area C, che sostituirà le vecchie regole d'accesso Ecopass alla Ztl Cerchia dei Bastioni. Come riporta il sito del Comune di Milano, sono centinaia di migliaia i cittadini che cominciano ad informarsi dei cambiamenti, tra cui lo stop definitivo dal 16 gennaio, all'interno della Cerchia dei Bastioni, dei diesel Euro 3, che andrà a modificare non poco le abitudini di chi nella capitale lombarda vive e soprattutto lavora. Il sito del Comune offre una tabella esplicativa delle differenze tra Ecopass e Area C (al link http://is.gd/MmuyK5), riassunte anche dal nostro blog al link (http://is.gd/qF53id). I più interessati, in questi giorni, ad avere notizie sull'Area C sono soprattutto i residenti, e per questo motivo il Comune dedica loro una intera pagina (http://is.gd/GcaHyi), anche per rassicurarli sul fatto che la nuova Area C di Milano sarà per loro molto più conveniente sia dell'Ecopass che della altre congestion charge attivate in altre città europee, come Londra e Stoccolma. Per i residenti dell'Area C sono infatti riservati un pacchetto di 40 accessi gratuiti su base annua e poi un titolo d'ingresso a 2 euro, e questo per poter entrare nel centro tra le 7:30 e le 19:30, dal lunedì al venerdì, nei giorni feriali. Avviso importante il fatto che "i residenti saranno derogati per un anno, fino al 31 dicembre 2012, dal divieto d'accesso per i diesel Euro 3 senza filtro antiparticolato, che entrerà anch'esso in vigore dal 16 gennaio. Fino a fine anno, dunque, potranno registrarsi e ottenere i 40 accessi anche coloro che posseggono un'automobile di questa categoria" sottolinea il Comune di Milano. Il sito del Comune spiega inoltre che "secondo uno studio dell'Agenzia Mobilità Ambiente Territorio (AMAT), effettuato su dati reali ottenuti tramite le telecamere dell'Ecopass, il 50% dei veicoli di residenti è passato dai varchi, negli orari di attivazione del provvedimento, meno di 40 giorni in un anno", facendo notare come "questo significa che almeno la metà dei residenti non pagherà nulla per entrare nella Cerchia dei Bastioni". "Proseguendo nell'analisi dei dati - continua la nota - circa il 21% dei residenti non è passato sotto le telecamere in entrata più di 80 volte l'anno: per loro, dunque, la spesa arriva al massimo a 80 euro", andando a concludere che "supera, così, il 70% la percentuale di residenti che, al netto dei 40 accessi e calcolando poi i tagliandi a 2 euro, andrà dalla completa gratuità fino a un massimo di 80 euro. Una percentuale che equivale dunque a uno sconto tra l'80 e il 90% rispetto alla tariffazione piena (5 euro)". Si ricorda inoltre che "la registrazione al portale www.areac.it per residenti, domiciliati, con box di pertinenza nella Cerchia dei Bastioni e per il traffico di servizio sarà attiva a partire dal 16 gennaio 2012" e che "è previsto un periodo di rodaggio per quel che riguarda la registrazione e il pagamento del ticket: gli accessi effettuati tra il 16 gennaio e il 16 marzo 2012 potranno essere regolarizzati entro e non oltre il 17 marzo 2012".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: