le notizie che fanno testo, dal 2010

Influenza: picco a fine gennaio. Entusiasmo tra gli Ultracorpi

Influenza mette tutti a letto tra gennaio e febbraio con picchi di entusiasmo tra gli anziani che potranno parlare di questa nuova "ecatombe virale" che, proprio perché virale, non può mai essere trattata con antibiotici, soprattutto "fai da te".

Se per gli inglesi l'argomento "di cortesia" per eccellenza è il "meteo", per l'italiano (che ormai per la maggioranza è anziano) è la "malattia" il tema per "attaccare bottone" e per passare "ore liete" in compagnia. Basta fare una piccola statistica salendo su un autobus o recandosi nei quartieri popolari dove i "vecchi" (sempre più travestiti da giovani) quando si incontrano per la strada (con quel tipico atteggiamento da "invasione degli ultracorpi") si scambiano subito novità su pasticche, nuove malattie, e altri argomenti che destano alle persone "sane" (di mente) il ricorso a gesti apotropaici (anche di taglio esibizionistico). La notizia che 300mila italiani stanno già a letto per via dell'influenza stagionale, che il "picco" di influenzati è atteso per la fine di gennaio, che le vaccinazioni anti-influenzali sono in calo (orrore!allarme!) e che i virologi consigliano chi "è a rischio" (e che non si è già vaccinato) di farlo al più presto (ovviamente per evitare "eventuali gravi complicanze"), non può che far esplodere l'entusiasmo del popolo che, secondo le ultime statistiche ("Italiani impasticcati: 945 su 1000 prende un farmaco al giorno" http://is.gd/kbcow), assume giornalmente, per la quasi totalità, un farmaco. L'importante è non usare antibiotici in caso di raffreddore e influenza (come raccomanda l'Istituto Superiore della Sanità http://is.gd/kbeG0): "Raffreddore e influenza sono malattie virali, non batteriche. Gli antibiotici, quindi, che possono curare solo le infezioni batteriche, sono inutili nei casi di raffreddore e influenza (sia quella stagionale sia l'influenza suina A-H1N1)".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: