le notizie che fanno testo, dal 2010

Influenza dell'estate: a letto 30mila italiani

L'influenza sta bloccando a letto circa 30mila persone, in questa estate di vento e pioggia. Ma i medici rassicurano che "il disturbo si risolve in fretta, basta qualche giorno di riposo".

Quest'inizio estate un po' anomalo sta costringendo almeno 30mila italiani a letto, con febbre alta, tosse e problemi gastrointestinali. Colpa degli sbalzi di temperatura, della pioggia e del vento che in questi giorni affliggono tutta Italia, in un giugno che, climaticamente, più che annunciare l'estate ricorda l'autunno. Ma la causa principale dei malanni è da attribuirsi a dei virus "parenti" dell'influenza stagionale, in particolare l'adenovirus, che grazie alle temperature più basse colpiscono in modo trasversale anziani, bambini e adulti. Secondo Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università di Milano, bisogna però stare tranquilli perché "il disturbo si risolve in fretta, basta qualche giorno di riposo e automedicazione responsabile". Il consiglio del medico, rivolto soprattutto a chi soffre di allergie e deve fare i conti con pollinosi e raffreddori, è sempre quello di vestirsi "a strati", scongiurando il pericolo di farsi sorprendere da improvvisi, quanto frequenti, sbalzi di temperatura.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: