le notizie che fanno testo, dal 2010

Prezzi al consumo: tasso record al +1,5% ma il rischio è stagflazione

Federconsumatori commenta i dati sull'inflazione a febbraio 2017.

"L'Istat conferma oggi l'aumento dei prezzi al consumo, registrando a febbraio una crescita del +1,5%, il tasso più elevato da marzo 2013. Con l'inflazione a questo livello, in termini annui, le ricadute sui prezzi ammonteranno a +444 euro annui a famiglia. Ad allarmare è la crescita del carrello della spesa, vale a dire i prodotti con maggiore frequenza di acquisto da parte delle famiglie: il tasso sale al +3,1% (aumento top da 8 anni) ed equivale ad un aggravio di +173,60 euro annui a famiglia" fa sapere in una nota Federconsumatori.

"Ad incidere su questa impennata contribuiscono gli aumenti dell'ortofrutta che abbiamo denunciato nelle scorse settimane, nonché quello dei carburanti (che incidono in maniera determinante sui prezzi dal momento che i beni di consumo sono trasportati per l'86% su gomma), delle autostrade e dei costi di energia elettrica e gas" prosegue l'associazione dei consumatori.

"Questo andamento non fa altro che aggravare le condizioni altalenanti del nostro sistema economico - viene comunicato inoltre -, a cui mancano ancora i presupposti stabili su cui fondare la ripresa. È fondamentale, in questo momento, agire con determinazione per allontanare lo spettro della stagflazione. La produzione è infatti ancora troppo timida e incerta, mentre l'inflazione è tornata a balzare in avanti. Alla luce di tale andamento è prioritaria un'azione del governo volta da un lato al rilancio dell'occupazione, dall'altro al monitoraggio ed al contenimento dei prezzi, con un occhio particolare ai costi energetici. Un tasso di inflazione elevato penalizza soprattutto i redditi più bassi, comprimendo la domanda."

© riproduzione riservata | online: | update: 28/02/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Prezzi al consumo: tasso record al +1,5% ma il rischio è stagflazione
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI