le notizie che fanno testo, dal 2010

Inflazione continua ad erodere i redditi delle famiglie, dice Federconsumatori

Federconsumatori commenta i dati dell'Istat sull'inflazione ad agosto 2017.

"L'Istat conferma una crescita del tasso di inflazione del +1,2%. Tale livello dell'inflazione comporta ricadute per le famiglie, in termini annui, di +363,45 Euro. Una crescita dei prezzi dettata dall'aumento dei costi dei carburanti, nonché di quelli legati ai trasporti" riassume in una nota Federconsumatori.
"L'incremento dei prezzi avviene in forte contrasto con l'andamento dei redditi delle famiglie, ancora in forte crisi" dichiara Emilio Viafora, presidente della Federconsumatori.

"L'elevato tasso di disoccupazione (i cui lievi accenni di ripresa riguardano solo i contratti a termine) erode sempre più i redditi delle famiglie, specialmente di quelle in cui almeno uno dei componenti ha perso il lavoro o non trova occupazione" si evidenzia infatti dalla federazione dei consumatori.
Si continua in ultimo: "Tale andamento incide in maniera del tutto negativa sulla domanda interna che, infatti, stenta ad allontanarsi dallo zero. In tale quadro, risulta indispensabile intervenire per il rilancio dell'occupazione, che superino la logica dei bonus, agendo invece attraverso un taglio delle tasse sul lavoro. È inoltre urgente, in tal senso, avviare un piano di investimenti per la ricerca, lo sviluppo e la modernizzazione delle infrastrutture e per la valorizzazione dell'offerta turistica. Si tratta di una strategia fondamentale nell'ottica di una ripresa del sistema economico, che abbia carattere strutturale e duraturo."

© riproduzione riservata | online: | update: 15/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Inflazione continua ad erodere i redditi delle famiglie, dice Federconsumatori
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI