le notizie che fanno testo, dal 2010

Infarto: tradire fa male al cuore. E non solo a quello spezzato

Una ricerca americana svela che il maschio "fedifrago" (e non allenato fisicamente) potrebbe incorrere in una crisi cardiaca durante la "scappatella" con maggiore probabilità rispetto alla regolare intimità di coppia. Tradire fa male alla salute, parola di due ricercatori. Donne.

Grande interesse sta suscitando una "ricerca di ricerche" (in realtà si chiamano "systematic review and meta-analysis") sul pericolo di infarto nella "scappatella extraconiugale" o nel "tradimento di partner fisso". I ricercatori bostoniani della Tufts Medical Center e della Harvard School of Public Health hanno infatti riletto e ristudiato approfonditamente 14 ricerche precedenti (inerenti ad attività fisica episodica, attività sessuale, sindrome coronarica acuta) pubblicate su Medline e Web of Science. Lo scopo dei ricercatori, anzi ricercatirci, Issa J. Dahabreh e Jessica K. Paulus (due donne, e forse non è un caso) era quello di "indagare l'associazione tra l'espisodica attività fisica o sessuale e l'infarto miocardico o morte cardiaca improvvisa" (http://is.gd/1fAYkv). Dai risultati dello studio il sesso "occasionale" (quello della scappatella) causerebbe più infarti rispetto ai rapporti intimi "regolari". In sostanza, detto un po' brutalmente, chi tradisce, a volte, ci rimane. Ovviamente come tutte le ricerche di questo tipo, anche se pubblicate su giornali scientifici (in questo caso il Journal of the american Medical Association) devono essere prese con le dovute cautele, visto che le stesse ricercatrici ammettono nelle conlusioni che "le crisi cardiache sono significativamente associate con attività fisiche e sessuali episodiche" e che "questa associazione è attenuata tra le persone con alti livelli di attività fisica abituale". Come dire, chi non fa "movimento", una volta che lo fa "episodicamente", potrebbe avere qualche problema di salute (oltre a rischiare le bastonate che potrebbe prendere dal partner tradito).
La notizia di questa ricerca ("Association of Episodic Physical and Sexual Activity With Triggering of Acute Cardiac Events") sta avendo un grande successo sulla rete, proprio come tutte quelle che parlano di "guai" di salute connessi al tradimento. Difatti altri studi rivelano come il maschio che tradisce sia anche più stressato, perda i capelli, digerisca male. Insomma il rapporto stabile, anche scientificamente, è quello che paga (e appaga) di più.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# crisi# donne# fisica# infarto# ricerca# ricercatori# sesso