le notizie che fanno testo, dal 2010

Milano: donna incinta investita e uccisa, muore feto e figlio di 4 anni

Doppia tragedia a MIlano, in viale Famagosta dove una donna egiziana incinta di 7 mesi è stata investita da un'alto mentre attraversava la strada con il figlio di 4 anni. Morta la donna, il feto e il bambino, trovato dai soccorritori sul luogo dell'incidente un'ora dopo. Il guidatore è attualmente indagato per omicidio colposo plurimo, anche se sono ancora tutte da accertare le cause che hanno portato all'investimento.

Tragedia a Milano domenica sera, dove una donna di origini egiziane, incinta di 7 mesi, è stata investita da un'auto in viale Famagosta mentre attraversava la strada con il figlio di 4 anni. Alla guida della Citroen Xara Picasso un ragazzo di 28 anni di Milano, che dopo l'incidente stradale si è fermato per prestare i primi soccorsi e chiamare l'ambulanza. Nonostante il pronto intervento, per la donna e il bimbo che portava in grembo non c'è stato niente da fare. La donna è stata trovata sulla strada, dopo essere stata colpita e sbalzata avanti di circa 25 metri, già in arresto cardiaco. Una volta in ospedale, i medici hanno tentato un cesareo d'urgenza, ma purtroppo il feto era già morto. Alla tragedia se ne somma un'altra. Il bambino di 4 anni, balzato a causa dell'urto con l'automobile sotto un guard rail, non è stato subito soccorso dall'ambulanza. Sembra infatti che né il guidatore dell'auto né i sanitari giunti sul posto si siano resi conto che sul luogo dell'incidente stradale c'era anche il piccolo. Solo dopo un'ora, quando il marito della donna si è recato in ospedale chiedendo notizie anche del figlio più piccolo, c'è stata la nuova corsa verso viale Famagosta, ma per il bambino di 4 anni, purtroppo, non c'era più nulla da fare. Il guidatore della Citroen Xara Picasso è per il momento indagato per omicidio colposo plurimo, anche se sono ancora tutte da accertare le cause dell'incidente stradale. "Stiamo ancora verificando alcuni dettagli, come il senso di attraversamento e la velocità del veicolo" spiega infatti il comandante della polizia locale Tullio Mastrangelo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: