le notizie che fanno testo, dal 2010

Avellino: maxi truffa alle assicurazioni, 10 persone denunciate

"In Lauro (AV), i Carabinieri della Compagnia di Baiano e della Stazione di Lauro, a termine di articolata attività d'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno deferito in stato di libertà 10 persone, di cui molte con pregiudizi penali, residenti tra i comuni del Vallo di Lauro (AV) ed alcuni dell' hinterland di Napoli, per avere truffato una nota compagnia di assicurazioni", segnala in una nota la Benemerita.

In quest'ultima nota pubblicata sul loro sito istituzionale, l'Arma comunica: "A Lauro (Avellino), i Carabinieri della Compagnia di Baiano e della Stazione di Lauro, a termine di articolata attività d'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, hanno deferito in stato di libertà 10 persone, di cui molte con pregiudizi penali, residenti tra i comuni del Vallo di Lauro (AV) ed alcuni dell' hinterland di Napoli, per avere truffato una nota compagnia di assicurazioni."
"I militari - chiariscono infine i militi -, indagando su alcuni sinistri stradali verificatisi tra il 2012 e tutto il 2014, accertavano alcune anomalie ed in modo particolare che una delle autovetture coinvolte negli eventi risultava essere sempre la stessa. Gli incidenti stradali simulati venivano ricostruiti sulla base di dinamiche di vario genere, ad esempio simulando l' investimento di un pedone mentre l' autovettura usciva da un parcheggio o la collisione di due automezzi in molteplici circostanze. Inoltre gli elementi di prova raccolti ed in modo particolare le dichiarazioni contrastanti delle persone interessate a vario titolo (presunti testimoni, autisti, passeggeri, etc..), permettevano di verificare che le richieste risarcitorie avanzate alla compagnia assicurativa erano tutte false, con l'obiettivo di conseguire un ingiusto vantaggio. Il sodalizio criminale creatosi poteva contare sulla complicità di alcuni professionisti del settore che mettevano in campo le proprie conoscenze in materia al fine di ottenere un ingiusto guadagno. Numerosa documentazione in possesso dei malfattori è stata posta sotto sequestro."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: