le notizie che fanno testo, dal 2010

Incidenti stradali, BastaUnAttimo: non solo omicidio stradale, ma educazione

Dopo l'ennesimo incidente stradale, questa volta alle porte di Roma, BastaUnAttimo, la campagna nazionale sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera, promossa da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani, sottolinea: "il problema non sarà risolto solamente con l'introduzione del reato di omicidio stradale poiché serve anche maggiore prevenzione ed educazione stradale".

"A prescindere dalle cause effettive, che andranno velocemente accertate, il tragico incidente da Roma conferma che quello della sicurezza stradale resta un problema prioritario per il nostro Paese. Dati da guerra civile che, ogni giorno, attestano la morte di vittime spesso inconsapevoli" afferma Carmelo Lentino, Portavoce di BastaUnAttimo, la campagna nazionale sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera, promossa da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani. Quattro ragazzi, due 22enni e due 17enni, sono infatti morti la mattina di domenica, dopo una serata passata in discoteca, mentre stavano tornando a casa, a Lungezza. Le cause dell'incidente stradale sono ancora da accertare, ma stando alle prime ricostruzioni, sarebbe stata la troppa velocità dell'auto a provocare lo schianto contro un albero. Carmelo Lentino, in una nota, sottolinea che ovviamente il problema degli incidenti stradali in Italia non sarà risolto solamente con "l'introduzione del reato di omicidio stradale, su cui comunque - aggiunge il portavoce di BastaUnAttimo - è bene che il Parlamento si pronunci velocemente". Lentino chiarisce infatti: "E' opportuno che si investa maggiormente in prevenzione ed educazione stradale, oltre al fatto che diventa sempre più necessario istituire un'Agenzia Nazionale per la Sicurezza Stradale". Il portavoce di BastaUnAttimo auspica infine "un reale raccordo e coordinamento tra le forze di polizia, anche per aumentare la percezione del controllo" visto che "troppo spesso in 100 km si trova il pattugliamento di 3 o 4 differenti forze di polizia, mentre per altre centinaia di km non si vede nessuno".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: