le notizie che fanno testo, dal 2010

In due giorni investiti due bambini. Asaps: a quando omicidio stradale?

Mentre si diffonde la voce del fermo di un uomo, accusato di aver investito Gionatan, il bimbo di 3 anni a a Ponte Nuovo (Ravenna), le agenzie di stampa battono la notizia di un altro incidente stradale mortale, in cui è rimasta uccisa una bambina di 8 anni. L'Asaps invita i politici ad introdurre al più presto il reato di omicidio stradale.

Mentre si diffonde la voce del fermo di un uomo, accusato di aver investito Gionatan, il bimbo di 3 anni a a Ponte Nuovo (Ravenna), le agenzie di stampa battono la notizia di un altro incidente stradale mortale. Ieri mattina una bambina di otto anni è stata infatti travolta e uccisa da una Mercedes mentre attraversava la strada assieme alla madre a Jesolo Lido, con una dinamica dell'incidente (e una macchina) simile a quella che ha coinvolto il bimbo di 3 anni. A differenza dell'investitore di Gionatan, però, quello di Jesolo Lido si è fermato (è un albergatore 63enne del luogo), ma non prima di aver trascinato sotto l'auto la bambina per qualche metro. La madre ha riportato invece delle fratture al bacino, e dopo l'incidente stradale è stata ricoverata in stato di forte shock. Fermato invece per aver investito ed ucciso Gionatan un cittadino bulgaro di 37 anni da tempo domiciliato a Lido Adriano, sul litorale ravennate, accusato di fuga da incidente con esito mortale e di fermo per omicidio colposo. L'Italia aspetta infatti ancora, da anni, che il Parlamento inserisca nel codice penale anche il reato di omicidio stradale. L'Asaps commenta: "Dopo che la polizia, sotto la regia della magistratura, ha fatto ampiamente il suo dovere ora attendiamo che sia la politica ad essere altrettanto efficace consolidando, con l’omicidio stradale, la certezza che chi uccide sulla strada perché ubriaco o drogato o chi si dà alla fuga sia condannato ad una pena vera e non ad una pena di fatto irrilevante nei suoi effetti ed offensiva per i familiari delle vittime della strada".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: