le notizie che fanno testo, dal 2010

Pontremoli (MS): incendio boschivo, ustionata un'anziana

"Un incendio boschivo si è sviluppato nella giornata di ieri nel comune di Pontremoli (MS) in località Traverde. L'allarme è stato lanciato nel pomeriggio da alcune segnalazioni di privati cittadini pervenute ai numeri di emergenza", viene messo al corrente in un comunicato dalle Giubbe Verdi.

"Un incendio boschivo si è sviluppato nella giornata di ieri nel comune di Pontremoli (MS) in località Traverde. L'allarme è stato lanciato nel pomeriggio da alcune segnalazioni di privati cittadini pervenute ai numeri di emergenza. Sul posto è intervenuto il personale del Comando Stazione di Pontremoli del Corpo forestale dello Stato, dei Vigili del Fuoco, dell'Unione di Comuni della Lunigiana e dell'associazione di volontariato Alfa Victor di Filattiera" pubblicano in una nota i Forestali.
"Le operazioni di spegnimento - continua dunque il CFS -, avviate immediatamente, si sono protratte per circa due ore ed hanno interessato una superficie di circa 5.000 metri quadrati tra boschi e prati. Nell'incendio è rimasta ferita un'anziana signora che ha riportato varie ustioni in diverse parti del corpo che ne hanno reso necessario il trasporto in elicottero presso l'ospedale di Cisanello a Pisa. Il Corpo Forestale dello Stato ha effettuato i relativi accertamenti tecnici e sta svolgendo le indagini per risalire alle cause dell'evento e per l'individuazione dei responsabili dell'incendio. Lo sviluppo e la propagazione delle fiamme infatti sono state favorite dalle temperature molto elevate."
"Si ricorda che tutto il periodo estivo persiste il rischio per lo sviluppo di incendi boschivi e che in Toscana va dal 1 luglio al 31 agosto - riferiscono infine nel comunicato le Giubbe Verdi -, è vietato compiere azioni a rischio che, possono determinare, anche solo potenzialmente, l'innesco di incendi boschivi quali l'accensione di fuochi e/o carbonaie, l'uso di strumenti o attrezzature a fiamma libera o che possano produrre scintille o faville, l'accumulo o lo stoccaggio all'aperto di fieno, paglia o di altri materiali facilmente infiammabili. In particolare inoltre si sottolinea che è vietato qualunque abbruciamento di materiale vegetale di origine agricola."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: