le notizie che fanno testo, dal 2010

Incendi: tempesta di caldo e tempesta di fuoco. Ieri 155 roghi

Gli incendi bruciano i boschi e si avvicinano alle città sempre più spesso. Solamente ieri erano 155 i roghi divampati in Italia. Alla Campania il record. I Vigili del Fuoco hanno fatto oltre 25mila interventi dall'inizio della stagione estiva.

La "tempesta di caldo" che tiene in una morsa bollente l'Italia non è certamente colpevole delle migliaia di incendi che hanno mandato in fumo centinaia di ettari di bosco dall'inizio dell'estate. Purtroppo, come ricorda il Corpo Forestale dello Stato e la Protezione Civile, gli incendi sono a conti fatti praticamente tutti dolosi. Solamente nella giornata di ieri, 19 agosto, si sono contati 155 incendi boschivi di cui 60 sono divampati (o stati appiccati) in Campania. Le province che hanno fatto i conti con le fiamme sono Salerno con 25 roghi, Napoli con 13, Caserta e Avellino con 10. I Vigili del Fuoco anche questa volta sono stati essenziali nella regione per lo spegnimento ed il controllo dei roghi. I Vigili del Fuoco in Campania muovono 223 uomini e 65 mezzi, con il supporto degli elicotteri del Reparto Volo di Pontecagnano (SA). Il direttore regionale Guido Parisi ha affermato: "I Vigili del Fuoco campani anche quest'anno sono riusciti a fronteggiare con professionalità le numerose richieste dei cittadini contribuendo a garantire un'estate più sicura, grazie alla presenza continua, giorno e notte, con grande responsabilità e sacrificio". Nel periodo di massimo rischio incendio i Vigili del Fuoco campani hanno effettuato circa 3500 interventi, oltre il triplo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. E di certo non sono mancati i pericoli per gli operatori: "In questi scenari particolari – ha aggiunto il Direttore Parisi – i Vigili del Fuoco operano al limite delle condizioni di sicurezza, mettendo anche a rischio la propria vita".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: