le notizie che fanno testo, dal 2010

Imprese: per il sesto anno consecutivo più tombe che culle

"Per il sesto anno consecutivo il saldo tra nascite e cessazioni (tasso netto di turnover) risulta negativo (-1,4%) ma si ridimensiona rispetto a quello registrato nel 2013 (-1,8%)", diffonde in una nota l'Istat. Insomma, più tombe che culle.

"Per il sesto anno consecutivo il saldo tra nascite e cessazioni (tasso netto di turnover) risulta negativo (-1,4%) ma si ridimensiona rispetto a quello registrato nel 2013 (-1,8%). Dopo quattro anni di flessione - rivela in una nota l'Istat -, nel 2014 torna a crescere la percentuale di imprese che sopravvivono ad un anno dalla nascita. E' in attività il 76,8% di quelle nate nell'anno precedente mentre nel 2013 era ancora attivo il 76,1% delle imprese nate nel 2012."

"Sono 274.489 le imprese nate nel 2014, circa 2mila in meno rispetto al 2013, ma il tasso di natalità è rimasto stabile (7,1% ). Nel 2014, 329.585 imprese hanno cessato la loro attività. Il tasso di mortalità totale è all'8,6%; pur essendo più elevato di quello di natalità è comunque in lieve calo (-0,2 punti percentuali) nel confronto con l'anno precedente. Complessivamente, natalità e mortalità hanno coinvolto circa 780mila posti di lavoro, con un saldo negativo di 105mila posizioni che deriva da 442mila posti di lavoro in meno a causa delle cessazioni d'impresa e 337mila posti creati dalle nascite" prosegue l'Istituto di statistica.

L'ente statistico dello Stato riporta: "L'evoluzione dei tassi totali di natalità è esito di dinamiche parzialmente divergenti a livello di macro-settore e settore; rispetto al 2013 solo le imprese degli Altri servizi sono in crescita (+0,4 punti percentuali) mentre registrano un calo quelle dell'Industria in senso stretto (-0,1 punti percentuali) e soprattutto le imprese delle Costruzioni e del Commercio (-0,3 punti percentuali entrambi)."
"Nell'ambito degli Altri Servizi, il tasso di natalità è particolarmente alto nelle Telecomunicazioni (16,2%) ma valori elevati e in crescita si registrano anche nei settori Pubblicità e ricerche di mercato; Altre attività professionali, scientifiche e tecniche (da 11,8 del 2013 a 13,7% del 2014 ), Produzione di software e consulenza informatica (da 8,4 a 9,9% )" viene evidenziato infine.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# imprese# Istat# lavoro# nascite# natalità# software# turnover