le notizie che fanno testo, dal 2010

Rivolta immigrati, Orlando: Cpa lager, governo xenofobo

Il giorno della rivolta dei migranti chiusi del Centro di prima accoglienza di Cagliari, che ha necessitato la chiusura dell'aeroporto di Elmas, il Ministro dell'Interno Roberto Maroni torna a parlare di immigrazione e Orlando (IdV) afferma che i Cpa "spesso sono dei lager".

Il giorno della rivolta dei migranti chiusi del Centro di prima accoglienza di Cagliari, che ha necessitato la chiusura dell'aeroporto di Elmas, il Ministro dell'Interno Roberto Maroni torna a parlare di immigrazione durante la presentazione del libro di Sergio Chiamparino "La sfida" a Torino.
Maroni infatti afferma che è impossibile dare il voto amministrativo agli immigrati perché "la Costituzione dice che il diritto di voto spetta ai cittadini", sottolineando quindi che "il presupposto è la cittadinanza, non il permesso di soggiorno".
Un permesso di soggiorno spesso difficile da ottenere, che genera anche proteste, drammi e rivolte come quella avvenuta oggi a Cagliari.
"I centri di prima accoglienza spesso sono dei lager dove non c'e' nessuna assistenza", afferma in una nota Leoluca Orlando, portavoce dell'Italia dei Valori, commentando appunto la rivolta degli immigrati del Cpa.
Orlando infatti invita Maroni "in Parlamento" per "spiegare come sono gestiti (i Cpa, ndr) e quanti ospiti vengono accolti".
"Non è la prima volta che avvengono episodi simili - continua il portavoce dell'Italia dei Valori - in quanto la situazione dei Cpa è al collasso e l'esecutivo non è più in grado di gestirla".
Roberto Maroni sempre da Torino parlava invece del fatto che si può "discutere sui tempi della concessione della cittadinanza", che attualmente è di 10 anni ma che per la lentezza e inefficienza burocratica spesso diventano molti di più, creando non pochi problemi a chi la attende da anni.
Per Leoluca Orlando, sempre nella nota diffusa, "la politica dei flussi migratori di questo governo xenofobo è fallita" perché "gli immigrati onesti spesso non sono considerati esseri umani e subiscono un trattamento punitivo piuttosto che essere considerati come una risorsa".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: