le notizie che fanno testo, dal 2010

Radici - L'altra faccia dell'immigrazione: stasera in tv la storia di Emelyn Baldos della Filippine

"Il primo stipendio guadagnato in Italia l'ha investito in un campo di riso nel piccolo villaggio nel Nord delle Filippine, dove è nata. Emelyn Baldos, quarantacinque anni, emigrata a Torino, è la protagonista del secondo appuntamento con 'Radici - L'altra faccia dell'immigrazione', la serie di reportage firmata da Davide Demichelis e dedicata all'immigrazione regolare in Italia, in onda venerdì 10 luglio alle 23.55 su Rai3", rende pubblico con una nota la tv pubblica di Stato.

"Il primo stipendio guadagnato in Italia l'ha investito in un campo di riso nel piccolo villaggio nel Nord delle Filippine - espongono in una nota dalla tv di Stato -, dove è nata. Emelyn Baldos, quarantacinque anni, emigrata a Torino, è la protagonista del secondo appuntamento con 'Radici - L'altra faccia dell'immigrazione', la serie di reportage firmata da Davide Demichelis e dedicata all'immigrazione regolare in Italia, in onda venerdì 10 luglio alle 23.55 su Rai3."
La Rai prosegue in aggiunta: "Con Demichelis, Emelyn torna nella propria terra dopo molti anni. L'impatto iniziale è faticoso, Manila è irriconoscibile, fra lo smog, il traffico e la confusione di una megalopoli che ospita dodici milioni di persone. Lasciata la capitale, la donna raggiunge La Paz, il villaggio natale dove vive ancora la mamma. Nella quiete della campagna, Emelyn ritrova l'equilibrio, gli amici d'infanzia, suo fratello - l'unico rimasto nelle Filippine, gli altri cinque sono emigrati a Torino - e il suo campo di riso. A La Paz, oggi ci sono anche le code interminabili davanti ai bancomat: le rimesse degli emigranti costituiscono una delle fonti di entrate più rilevanti, nel bilancio nazionale."
Si svela di seguito: "Nel loro viaggio, Emelyn e Demichelis incontrano, inoltre, Imelda Marcos nel suo lussuosissimo appartamento di Makati e alcune famiglie che, invece, vivono sotto i ponti di Tondo, quartiere periferico di Manila dove più di centomila persone abitano fra i rifiuti."
"Nella città di Mabini - si spiega poi -, infine, la visita al quartiere 'Little Italy' con Romolo Nati, architetto italiano che nel Paese delle settemila isole ha fondato una società con una famiglia di filippini e costruisce case con standard di qualità europei."
Si illustra al termine: "Le vendono soprattutto agli emigranti di ritorno, sempre più numerosi. Romolo ha deciso di trasferirsi nelle Filippine, perché solo qui ha ritrovato gli stimoli professionali che in Italia aveva ormai perso. 'Radici' è un progetto realizzato in collaborazione con il Ministero dell'Interno ed il Fondo europeo per l'Integrazione di cittadini di Paesi terzi."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: