le notizie che fanno testo, dal 2010

Lampedusa: affonda barcone con 300 persone. Cadaveri avvistati in mare

Tragedia questa notte in mare. Un barcone con circa 300 migranti è affondato ad una quarantina di miglia a sud di Lampedusa, in acque maltesi. Stando a fonti di agenzia solo 47 persone sono riuscite a salvarsi. Sarebbero già stati individuati decine di cadaveri in mare.

Tragedia questa notte in mare. Un barcone con circa 200, forse anche 300, migranti è affondato ad una quarantina di miglia a sud dell'isola di Lampedusa, in acque maltesi. Stando a fonti di agenzia solo 47 persone sono riuscite a salvarsi, tutte in un forte "stato di shock" come testimonia Simona Moscarelli dell'Organizzazione Internazionale per le migrazioni (OIM). Il barcone era partito dalle coste della Libia ma trasportava migranti anche provenienti dalla Somalia, dalla Nigeria, dalla Costa d'Avorio, dal Chad, dal Bangladesh e Sudan. I sopravvissuti, infatti, sono tutti di queste regioni. A bordo anche molte donne, circa 40 stando a queste prime testimonianze (come riporta la Reuters), anche se finora sono state tratte in salvo solo 2, di cui una incinta all'ottavo mese. Tratti in salvo anche dei bambini, anche se putroppo alcuni sono rimasti uccisi a causa del ribaltamento del barcone. Un uomo tratto in salvo dalla Guardia Costiera e della Guardia di Finanza racconterebbe di aver visto il figlio di un anno annegare. Purtroppo le operazioni di soccorso sono state rallentate anche a causa delle pessime condizioni metereologiche e stando a fonti di agenzia si sono già individuati decine di cadaveri in mare.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: