le notizie che fanno testo, dal 2010

Lampedusa, Lombardo: governo "gestione indecorosa" a fini elettorali?

A Lampedusa Raffaele Lombardo si rende conto della situazione "disumana" dei migranti e delle condizioni della popolazione che non sa più che cosa fare. "Come si sta affrontando l'esodo biblico, con questi accampamenti disumani?" è stata la sua domanda al governo.

Raffaele Lombardo governatore della Sicilia di fronte allo spettacolo disumano dei migranti stipati, in condizioni ai limiti dell'umana sopportazione, nella minuscola isola di Lampedusa ha chiesto come si stia affrontando "l'esodo biblico" con "questi accampamenti disumani". Lombardo, che ha potuto vedere con i suoi occhi la situazione alla stazione marittima di Lampedusa, ha mostrato tutto il suo sconcerto. Ovviamente la domanda del governatore "su come si stia affrontando l'esodo biblico" era rivolta al governo nazionale che sta dando dimostrazione quantomeno di scarsa organizzazione e prontezza. Nella conferenza stampa al comune di Lampedusa, che è seguita alla visita dei migranti (ormai ovunque e in condizioni igieniche drammatiche) Lombardo ha sottolineato che "Bisogna dire con forza che questa emergenza è frutto di una gestione indecorosa da parte del governo nazionale. Sono mesi che sentiamo parlare di esodo biblico, allora perché non ci si è attrezzati per tempo? Voglio escludere che lo si sia fatto per mero interesse politico o elettorale. L'isola è già invivibile con la presenza di 5000 migranti. Se dovessero arrivarne di più sarebbe disastroso. Bisogna intervenire". Lombardo ha assicurato che chiederà al governo navi appoggio per la "prima accoglienza" e "ponti aerei" per liberare l'isola "che scoppia".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# accoglienza# governo# Lampedusa# migranti# Sicilia