le notizie che fanno testo, dal 2010

Immigrati, Napolitano:serve politica UE. Wulff: non esagerare problemi

Giorgio Napolitano parla di immigrazione, distinguendo quella illegale da quella legale, e evidenziando come "occorre una dimensione europea", ma il Presidente tedesco Christian Wulff invita a non "esagerare i problemi".

Il Capo dello Stato Giorgio Napolitano è intervenuto a Villa Vigoni con il Presidente della Repubblica Federale di Germania Christian Wulff ad un incontro con giovani italiani e tedeschi partecipanti a un seminario sul futuro dell'Europa, dove ha ricordato che "l'Italia è diventata un Paese di immigrazione solo da venti anni" e che il metodo migliore per affrontare i problemi è quello "dell'integrazione" oltre che "la distinzione tra immigrazione legale e illegale".
Napolitano ha proseguito sottolineando che l'immigrazione "è scomoda solo se illegale e riluttante a integrarsi" ma invece "comoda per la nostra economia, anche se di non alta qualifica professionale". Il Capo dello Stato ha poi voluto evidenziare che i "problemi posti dall'immigrazione non si risolvono a livello nazionale" ma che "occorre una dimensione europea" invitando l'UE ad una maggiore "decisione e rapidità". Un intervento che si è meritato un "Io sto con Napolitano" da parte del ministro dell'Interno Roberto Maroni, ma che invece è stato smorzato dal Presidente tedesco Christian Wulff che, pur condividendo la necessità di politiche europee, ha immediatamente invitato a non "esagerare i problemi". "La Germania ha sopportato da sola negli anni della crisi dei Balcani un peso molto più alto ma senza chiedere la ridistribuzione negli altri Paesi" ha ricordato Wulff, sottolineando che quindi "questi 40mila profughi arrivati a Lampedusa ancora non configurano una crisi europea perché l'Italia se ne può fare carico". Giorgio Napolitano ha concluso la questione evidenziando che in realtà l'Italia "è la porta dell'Europa" e che quindi gli immigrati che giungono in Sicilia, a Lampedusa, "vogliono andare altrove".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: