le notizie che fanno testo, dal 2010

Francia pronta a respingere immigrati. Maroni: esca da Schengen

La Francia non ci sta al metodo di "pressione" ideato da Roberto Maroni, che per "svuotare la vasca" (ma non certo per "chiudere i rubinetti") ha proposto ed ottenuto per tutti gli immigrati già arrivati in Italia un permesso di soggiorno temporaneo.

La Francia non ci sta al metodo di "pressione" ideato da Roberto Maroni, che per "svuotare la vasca" (ma non certo per "chiudere i rubinetti") ha proposto ed ottenuto per tutti gli immigrati già arrivati in Italia un permesso di soggiorno temporaneo che permetterà loro di circolare dell'area di Schengen, e quindi dirigersi dove in realtà molte di queste persone vorrebbero andare, cioè in Francia e in Germania. E mentre l'UE sottolinea come "dare un permesso" agli immigrati non implica automaticamente il loro diritto di viaggiare nell'area Schengen, perché vi è permesso e permesso e quello che vorrebbe rilasciare l'Italia ancora non gli "è stato notificato", la Francia comincia a mettere i primi paletti, tra cui quello che i migranti dovranno dimostrare di avere mezzi di sussistenza. Roberto Maroni replica secco a questo muro che sta alzando la Francia, affermando che l'unico modo per non accettare i migranti sarebbe quello di "uscire da Schengen o sospendere il trattato". Oggi Maroni comunque incontrerà a Milano il suo omologo Claude Gueant, in attesa del 26 aprile, data fissata per un vertice bilaterale tra Italia e Francia. Il governo però continua a sottolineare come le controversie sull'emergenza immigrazione dovrebbe essere maggiormente gestita dall'Europa, anche perché se le posizioni dei cugini d'oltralpe non si ammorbidiranno, Parigi sembra aver già affermato che senza i requisiti richiesti gli immigrati verrano "rimandati in Italia". E in mezzo a questa "querelle politica" vi sono migliaia di vite umane che chiedono solo una possibilità per poter vivere in libertà e poter mettere a frutto il loro ingegno, esattamente come chiedono tanti italiani e sicuramente tanti francesi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: