le notizie che fanno testo, dal 2010

Migranti: UE pensa tassa turisti. Siamo al delirio, dice Giorgia Meloni

L'Unione europea sta pensando di imporre una tassa da cinquanta euro per gli stranieri che entrano in Europa per turismo o lavoro da far confluire in un fondo per la gestione degli immigrati. "Delirio delle Istituzioni europee" è il commento di Giorgia Meloni.

L'Unione europea sta pensando di imporre una tassa da cinquanta euro per gli stranieri che entrano in Europa per turismo o lavoro da far confluire in un fondo per la gestione degli immigrati e per sostenere il Migration Compact proposto dal governo italiano, cioè un sistema di aiuti agli Stati africani. Ad anticiparlo è il Corriere.it che spiega che al vaglio c'è l'idea di rilasciare un "visto" per i cittadini residenti negli altri continenti che potrebbe essere pagato al momento dell'ingresso o, in alternativa, un contributo di dieci euro sul biglietto aereo. Questa possibile "Visa Schengen" riguarderebbe quindi solo chi vive fuori dall'Unione Europea.
"Delirio delle Istituzioni europee" è il commento di Giorgia Meloni. "Ora propongono una tassa ai turisti che entrano nella UE per finanziare l'accoglienza di chi arriva illegalmente. Così negli alberghi ci potremo mettere a 35 euro al giorno i richiedenti asilo invece dei turisti. Con la piccola differenza che i turisti pagano di tasca propria, mentre per i sedicenti profughi paghiamo noi. - afferma la leader di Fratelli d'Italia - Complimenti. Immagino che anche Matteo Renzi e Angelino Alfano saranno d'accordo con questo delirio".

© riproduzione riservata | online: | update: 05/05/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Migranti: UE pensa tassa turisti. Siamo al delirio, dice Giorgia Meloni
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI