le notizie che fanno testo, dal 2010

iPhone: sveglia birichina non suona nel 2011. Ma il 3 gennaio...

iPhone non suona la sveglia nel 2011, e gli utenti si lamentano ancora dei difetti del software che riguarda gli "allarmi". Questo nuovo bug ricorda quello "esattamente opposto" di qualche tempo fa. La speranza è che il bug dell'iPhone si "autocorregga" il 3 gennaio.

Nei corsi di programmazione di solito si fa realizzare agli studenti principianti un programma che simula una "sveglia". Sembra una applicazione semplice, ma ci sono delle eventualità logiche che, anche se scontate per un essere umano, possono diventare critiche per un software. Certo è che, da quando c'è la programmazione "ad oggetti" e soprattutto da quando questi "oggetti" informatici fanno parte di librerie "riutilizzabili" la flemma riflessiva (e maniacale) dei programmatori si è molto limitata, facendo perdere nel classico bicchier d'acqua anche apparecchi molto costosi e sofisticati.
E' successo di nuovo all'iPhone che, a quanto si legge in messaggi (anche esacerbati) su Twitter ha tradito con la sua sveglia chi doveva andare al lavoro il 1 gennaio 2001. "Attenzione! Bug iPhone: la sveglia non funziona nel 2011, non è riuscita a svegliarmi stamattina, 1 gennaio 2011 e facendo un rapido giro per il web sembra che non sono il solo" scrive in un "long tweet" un utente. Pare infatti che un "bug della sveglia" che aveva colpito in modo simile l'iPhone già in passato, abbia ora preso di mira chi aveva l'iPhone acceso tra le 23.59 del 31 dicembre 2010 e le 00.00 del primo gennaio 2011. Secondo 9to5Mac (http://tinyurl.com/iPhone-sveglia), questo bug dura fino al 3 gennaio, poi si corregge da solo. Ancora nessuna comunicazione ufficiale da Apple.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# acqua# Apple# essere umano# iPhone# lavoro# software# Twitter# web