le notizie che fanno testo, dal 2010

iPhone: stop jailbreak dal prossimo update iOS 4

Da una parte la voglia di essere liberi dal "sistema chiuso" imposto da Apple, dall'altra parte il pericolo di essere "hacker per un giorno" che non vuol dire solamente far decadere la garanzia dell'iPhone o iPad, ma soprattutto essere bersaglio di chi hacker o cracker lo è davvero.

Oramai "sbloccare" iPhone o iPad (insomma iOS 4) tramite il "jailbreak" on-line (il famigerato jailbreakMe) tramite il browser Safari è un gioco da ragazzi. Gente che magari non sa nemmeno leggere e scrivere correttamente si improvvisa hacker e grazie ad un vero hack dell'iPhone Dev Team.
Per "sboccare" l'iPhone basta visitare (ovviamente con l'iPhone e Safari come browser) il sito www.jailbreakme.com e attendere qualche secondo. Appena apparirà la scritta "slide to jailbreak" basterà "sbloccare" l'iPhone come quando è inattivo.
Il jailbreak dell'iPhone o di qualsiasi altro dispositivo Apple (iPhone, iPod touch o iPad) che ha come sistema operativo iOS è semplice e assolutamente reversibile, perché basterà un semplice "ripristino" per tornare indietro nel tempo ed avere di nuovo iOS come consegnato da casa madre della Mela.
Anche se negli Stati Uniti è stato riconosciuto come un "metodo" legale, Apple fa decadere la garanzia dopo un jailbreak e sta correndo ai ripari per corregere il baco di Safari che permette di eseguire il jailbreak. In uno dei prossimi aggiornamenti, come si legge su cnet.com, iOS 4 sarà reso invulnerabile a questa pratica che sblocca smartphone e tavolette della Apple ma che apre, soprattutto agli utenti inesperti, il varco per essere bersagli di virus e cacciatori di dati personali.
Lo sblocco con "jailbreakMe" dell'iPhone permette all'utente di installare App oltre quelle presenti nell'App Store, ed essendo uno smartphone un vero archivio di dati personali, un app di terze parti "maligna" potrebbe creare seri danni a chi ingenuamente si è improvvisato hacker per un cinque minuti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: