le notizie che fanno testo, dal 2010

iPhone 4 sconsigliato causa "punto G"

Gli ingegneri di Consumer Reports hanno eseguito una serie di test: hanno messo alla prova un iPhone 4, un "vecchio" iPhone 3GS e un Palm Pre. Nessuno dei tre, oltre all'iPhone 4 si intende, ha accusato dei problemi di ricezione. Tutto a causa del "punto G" dell'iPhone 4.

Sta per diventare veramente molto pesante l'errore hardware o software (Apple continua a ripetere software) che coinvolge l'affidabilità della "ricezione" dell'iPhone 4. Consumer Reports (il cui slogan è "expert, indipendent, nonprofit") boccia, contraddicendo la sua stessa opinione di qualche tempo fa, l'acquisto di iPhone 4. Come si legge dal blog di Consumer Reports (che effettivamente si riservava test approfonditi) in un post di Mike Gikas: "E 'ufficiale. Gli ingegneri di Consumer Reports hanno appena completato il test su iPhone 4, e hanno confermato che c'è un problema con la sua ricezione. Quando il dito o la mano tocca un punto del telefono in basso a sinistra, una cosa facile che succeda, soprattutto per i mancini, il segnale può degradare in modo significativo tanto da causare la perdita totale della connessione, se siete in una zona con un segnale debole. A causa di questo problema, non possiamo raccomandare l'iPhone 4".
Gli ingegneri di Consumer Reports hanno eseguito una serie di test classici per il mondo delle telecomunicazioni. In una camera speciale isolata dalle trasmissioni radio spurie provenienti dall'esterno hanno messo alla prova un iPhone 4, un "vecchio" iPhone 3GS e un Palm Pre. Nessuno dei tre, oltre all'iPhone 4 si intende, ha accusato dei problemi di ricezione.
La soluzione per i futuri possessori di iPhone 4 europei e per gli attuali, arrabbiatissimi, negli USA è comprarsi un rotolo di nastro isolante e ritagliare una pecetta nel punto "di contatto" nello chassis che fa perdere il segnale. Questo punto è il tallone d'achille dell'iPhone o se vogliamo il suo punto G che quando sfiorato fa perdere il controllo dell'antenna e l'iPhone non risponde di sé. Dovrebbe anche funzionare la classica custodia che rende l'iPhone un po' obsoleto e "borsello". Senza queste soluzioni alla MacGyver, l'iPhone potrebbe avere problemi di ricezione.
Apple continua a rassicurare gli utenti (e i futuri consumer) che il problema dell'antenna è solamente un bug software causato da un algoritmo "pazzerello", ma la fiducia nell'azienda cala anche perché la comunicazione non sembra essere più chiara, schietta e pulita e all'altezza di un azienda considerata seria nel mondo dell'informatica.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# algoritmo# Apple# blog# hardware# iPhone# sinistra# software