le notizie che fanno testo, dal 2010

Spread: sale o scende? Ora c'è iSpread su iPhone, iPod touch e iPad

Spread Btp-Bund chiude in calo, tiene o è in rialzo? Questo il dilemma per milioni di italiani, ormai passati da "allenatori della nazionale" a economisti di rango. Ma oggi, tra le tante carezze che si fanno all'iPhone, una potrebbe essere dedicata proprio ad iSpread, un'app per iOS 5 Apple per tenersi aggiornati sul "differenziale".

Lo spread è stato sicuramente il termine "economico" più pronunciato (e forse non completamente compreso) dagli italiani nel 2011. Spesso infatti alla domanda "perché è caduto il governo Berlusconi?", esauriti i motivi "politici", il discorso finisce inevitabilmente sullo "spread". Ma se si chiede immediatamente dopo una semplice definizione di spread ecco che, nella stragrande maggioranza dei casi, ci sarà il buio totale, a parte, forse, un "bund" bofonchiato. Per questo genere di utenti, ma anche per chi ha dei titoli e vuole capire se scaldarci casa alimentando la stufa a legna (chi mai avrebbe detto che sarebbe tornata di moda?) ecco arrivare iSpread, una applicazione davvero "per tutti". Non a caso la software house che la produce, la milanese Kiwi Labs, dice di iSpread sulla pagina di iTunes: "iSpread è l'applicazione del momento, che ogni operatore finanziario, imprenditore, operatore di borsa, politico o persona comune dovrebbe avere!" (http://is.gd/VKia4G). Ma in che cosa consiste iSpread? Spiega Kiwi Labs: "iSpread è l'unica applicazione al mondo che permette di monitorare l'andamento dello spread. (...) iSpread è la prima e unica applicazione nel suo genere! Con iSpread è possibile avere sotto controllo lo spread ora per ora in modo molto veloce attraverso una semplicissima interfaccia. (...)". Insomma una app per iPhone, iPod touch e iPad che cade nel momento giusto e che rivela in pieno la "mission" di Kiwi Labs: "Ogni soluzione proposta passa per il Digital Guerrilla, la nuova frontiera del Guerrilla Marketing applicata ai media digitali" (http://is.gd/jb9sFO). La app costa in "versione completa" 1,59 euro, e "pesa" 1,7 MB, come si legge sulla pagina di iTunes (http://is.gd/VKia4G). Ma le "recensioni dei clienti" non sembrano tutte entusiaste, e tra i commenti, un po' pesanti, si legge che ci sarebbe un "programma MOLTO migliore" e che l'aggiornamento sarebbe forse non all'altezza della presentazione. Forse perché tra la "persona comune" e l'"operatore di borsa" passano differenti esigenze e attese. C'è insomma un sostanziale "spread".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: