le notizie che fanno testo, dal 2010

iPad "simile" da 35 dollari per gli studenti indiani

Tablet pc touch per navigare, chattare, leggere i PDF e la posta, scrivere, leggere eBook ed eventualmente ricaricare le batterie con il sole. Un nuovo rivoluzionario iPad? No, un tablet pc indiano che costerà 35 dollari per colmare il "digital divide" degli studenti indiani.

Sarà senz'altro diverso, sarà meno potente, non avrà la Mela come brand del momento, non avrà testimonial miliardari, ma è un tablet pc, è touch e costerà agli studenti indiani solamente 35 dollari.
Kapil Sibal, ministro per le Risorse Umane indiano ha presentato un prototipo di tablet pc che sarà destinato agli studenti del continente e dovrà colmare il gap tra ricchi e poveri, in altre parole cancellare il "digital divide" tra "caste".
Il tablet pc, che dai video e dalle fotografie che abbiamo visionato sembra un fac-simile low cost dell'iPad e di altri tablet-pc "di marca", sarà in produzione dal 2011, costerà 35 dollari massimo (ma il governo indiano ha sempre puntato a farlo costare 10 dollari).
Lo sviluppo del tablet pc touch indiano è stato portato avanti volontariamente dalle menti brillanti dei poli tecnologici della nazione, come il l'Indian Institute of Technology che hanno scelto come sistema operativo Linux, insieme ad altri software open source.
Il progetto del governo indiano spiazza il blasonato computer low cost di Nicholas Negroponte, il famoso "One Laptop Per Child", conosciuto anche come "il computer a manovella" sviluppato dal Massachussets Institute of Technology che costava 100 dollari (ma alla fine sembra molto di più), e non si è mai capito dove sia stato distribuito.
Con l' "iPad" indiano si potrà scrivere, navigare su internet, leggere i PDF, chattare, ricaricare le batterie con un pannello solare, insomma tutto quello che con 35 dollari uno studente di nessuna parte del mondo si poteva permettere prima.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: