le notizie che fanno testo, dal 2010

iPad 2 all'asilo negli USA: già il tablet tra le manine a 5 anni

iPad 2 tra le manine di bambini dell'asilo negli Stati Uniti. Ditine che sfiorano lo schermo, manine che giostrano con il giroscopio del tablet di Apple. Incomincia l'invasione dell'iPad tra i "kindergartners", i bambini dell'asilo 2.0

In USA nel Maine il distretto scolastico della città di Auburn ha proposto di spendere circa 200mila dollari per dotare i bambini dell'asilo di iPad 2 per favorire il loro "apprendimento". Lo stato del Maine non è nuovo all'introduzione in massa di dispositivi informatici nelle scuole, si pensi che tra il 2002 e il 2003 fu il primo stato che distribuì notebook, ma senza molto successo, visto che pare che la metà dei portatili non sia mai stata utilizzata. La novità dell'iPad negli asili ha suscitato da una parte grande entusiasmo, come per tutte le iniziative così legate a brand e mode epocali, ma dall'altra parte ha lasciato disorientati molti insegnanti e genitori. Un esperto come Larry Cuban, intervistato da AP, autore di un interessante ed emblematico volume "Oversold and Underused: Computers in Classroom" (Stravenduti e inutilizzati: Computer in classe") afferma che "Non c'è alcuna evidenza nella letteratura scientifica che dando iPad a bambini di 5 anni miglioreranno il loro grado in lettura". Altri insegnanti pensano invece che la nuova generazione di bambini, con tempi di attenzione così "televisivi", possano trovare nel gadget di Apple un momento di "concentrazione". Altri mettono in guardia su elementi che solo pochi decenni fa, in epoca in cui il bambino era una persona prima che un consumatore, sarebbero stati scontati. Una madre infatti pensa che l'iPad 2 non sia un prodotto progettato per bambini e che la sua ergonomia, dal formato allo schermo, non sia adatta per le manine e per gli occhi dei più piccoli. Ma il futuro del bambino in età prescolare sembra comunque già segnato dal mercato: smartphone in tasca, iPad a scuola, pronto per passare il pomeriggio davanti a Nintendo 3DS e Xbox e per una sera a base di cartoni su Youtube TV. Un futuro di bambini ipernutriti di media ma che, come testimoniano molte insegnanti, hanno molte difficoltà in movimenti "fini" come fare il nodo ai lacci delle scarpe. Aspettando il braccio robot comandabile da iPad in un app.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: