le notizie che fanno testo, dal 2010

Apple iBook 2.0, le critiche dagli USA: "interattività deludente"

A pochi giorni dal lancio, il software iBook 2.0 per iPad ha superato i 350.000 download. Ma l'entusiasmo non è stato certo trascinante dato che la critica più marcata, da parte degli utenti, è stata una "mancanza di interattività" dei primi titoli disponibili.

Le caratteristiche interattive promesse da iBook 2.0 sono praticamente inesistenti". E' quanto sostiene Slader, servizio online statunitense che fornisce risorse accademiche per gli studenti delle scuole superiori. Apple ha lanciato 4 giorni fa la possibilità di scaricare libri di testo tramite il software pensato per iPad e, naturalmente, è stato subito "boom". Sono stati stimati circa 350mila download solo nei primi tre giorni, ma le prime critiche non sono certo mancate. A cominciare da Slader, appunto, che sottolinea come i testi disponibili su iBook 2.0 siano "simili alla lettura di una copia in formato PDF dei libri di testo stampato che esistono nelle scuole di oggi. Le qualità interattive promesse sono quindpraticamente inesistenti. Al di là delle solite caratteristiche di iPad, non c'è nulla di nuovo, per esempio, nei libri di matematica".
Altre critiche arrivano direttamente da chi ha già acquistato, attraverso le recensioni visualizzabili su iBookstore. La sensazione è sempre la stessa, ovvero di una delusione generale: "Sono abbastanza poveri nonostante si parlasse di un nuovo iBook interattivo". Critiche anche per "My First ABC", titolo per i bambini della casa DK: "Non posso credere che per un bambino questo sia il debutto al mondo dei libri interattivi. Non c'è niente con cui interagire!".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Apple# bambini# iBook# iPad# libri# online# scuole# software