le notizie che fanno testo, dal 2010

Siria: drone USA uccide hacker dell'ISIS, cittadino britannico

Gli Stati Uniti hanno ucciso un cittadino britannico in Siria, cosiderato una figura chiave del "Cyber Califfato" dell'ISIS. Un drone USA ha infatti ucciso Junaid Hussain, nato a Birmingham ma che ha successivamente adottato il nome di battaglia Abu Hussain al-Britani, che si era recato in Siria nel 2013 conquistando il ruolo dell'hacker dello Stato Islamico.

Gli Stati Uniti hanno ucciso un cittadino britannico in Siria, cosiderato una figura chiave del "Cyber Califfato" dell'ISIS. La CNN riferisce infatti che un drone statunistense ha ucciso, nel corso di un raid, Junaid Hussain, nato a Birmingham ma che ha successivamente adottato il nome di battaglia Abu Hussain al-Britani. Junaid Hussain si sarebbe recato in Siria nel 2013, conquistando il ruolo dell'hacker dello Stato Islamico. Hussain era considerato come il più importante cittadino inglese ad aver aderito all'ISIS, secondo solo al ben più celebre Jihadi John. Prima di unirsi all'ISIS, Junaid Hussain in Gran Bretagna aveva fatto parte del gruppo hacker Team Poison riuscendo ad accedere e a divulgre la rubrica dell'ex primo ministro Tony Blair. A causa di tale attacco informatico, l'hacker scontò 6 mesi di prigione nel 2012. Junaid Hussain è considerato come colui che ha aiutato l'ISIS ad ottenere nel gennaio scorso le password degli account Twitter e Youtube del Comando Centrale degli Stati Uniti, dai quali sono stati poi inviati dei messaggi pro-ISIS. Hussain inoltre aveva elogiato su Twitter i due uomini che si erano presentati armati nella mostra-concorso sul profeta Maometto organizzata a Garland, in Texas. Successivamente, lo Stato Islamico aveva rivendicato il fallito attentato a Garland.
Gli Stati Uniti non hanno ancora annunciato ufficialmente la morte di Hussain, la quale non può neanche essere verificata in modo indipendente. Un funzionario USA ha però confermato alla CNN che si può dire con "un elevato grado di sicurezza che Junaid Hussain è stato ucciso" dai militari americani, i quali hanno chiare regole d'ingaggio per attaccare l'ISIS. LA CNN riferisce che l'hacker dell'ISIS sarebbe stato ucciso a Raqqa, città che si trova nel nord della Siria e che è stata dichiarata capoluogo dell'autoproclamato Stato Islamico. Hussain sarebbe stato colpito da un missile lanciato da un drone mentre viaggiava a bordo di un veicolo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: