le notizie che fanno testo, dal 2010

SEGA attacco hacker: 1,3 mln di dati rubati. LuzSec offre aiuto

Sega Pass è stato violato da pirati informatici sconosciuti. Il gruppo di hacker "del momento" LuzSec ha offerto (paradossalmente) aiuto alla SEGA. La società giapponese si scusa con gli utenti. Il 2011 sarà l'annus horribilis della cyber security?

Il 2011 sarà ricordato negli annali dell'informatica come l'annus horribilis della cyber sicurezza. Ma sarà anche l'anno in cui milioni di persone incominceranno a "soffrire" per la propria "identità digitale" resa insicura dai continui attacchi informatici ai giganti dell'intrattenimento mondiale, come ad esempio Sony ed ora SEGA. La storica società giapponese il cui slogan è "welcome to the next level" ha infatti confermato che sono stati rubati i dati personali di un milione e 290 mila utenti registrati su un server londinese. Il servizio compromesso è il "Sega Pass" e il bottino dei pirati informatici consisterebbe in password criptate, date di nascita, nomi e indirizzi di posta elettronica degli utenti. Non sembra che siano stati compromessi i dati delle carte di credito solamente per il fatto che Sega si appoggia a fornitori esterni. L'attacco non è stato "rivendicato" e pare che LulzSec, che in queste settimane sta facendo furore nella comunità hacker ("Hacker violano sito Senato USA "Senate.gov". Lulz Sec colpisce ancora" http://is.gd/C3yLfy), non c'entri niente. Ma chi c'è dietro agli attacchi "non rivendicati"? Quali hacker (o cracker) si nascondono dietro queste azioni? Nessuno per ora lo sa, ma è proprio LulzSec sul suo account di Twitter ad offrire aiuto a SEGA: "Contattateci. Vogliano aiutarvi a distruggere gli hackers che vi hanno attaccato. Amiamo Dreamcast", riferendosi alla mitica console a 128-bit (presentata nel 1998). A molti questo tweet è sembrato sarcastico (nello stile del gruppo), ad altri una sincera offerta d'aiuto mentre SEGA si dice sinceramente dispiaciuta per "il disagio causato ai clienti" e promette un'inchiesta accurata.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: