le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Francesco eresie e censura: attacco hacker a sito news.va?

Il sito di notizie del Vaticano news.va risulta irragiungibile almeno dalle ore 16:08. Si può ipotizzare un attacco hacker, a seguito della pubblicazione della Correctio filialis contenente le 7 eresie di Papa Francesco e la seguente censura della Santa Sede.

Da circa le ore 16:00 (almeno dalle ore 16:08) il sito news.va risulta irragiungibile, anche se si tenta di accedere utilizzando dei proxy. Non è ancora chiaro se il portale di notizie del Vaticano sia sotto attacco hacker.
L'ipotesi è suggerita dal fatto che in queste ore la Santa Sede è oggetto di polemiche non solo per la Correctio filialis contenente le 7 eresie di Papa Francesco ma anche perché che il sito che ospita il documento sarebbe stato censurato dal Vaticano.
Per diverse ore, infatti, dai computer del Vaticano il sito www.correctiofilialis.org non è stato raggiungibile anche se la Santa Sede smentisce la censura sul modello dittatura comunista cinese ed assicura che il blocco è stato causato da un filtro software.
Fatto sta che alle ore 17:40 di oggi news.va risulta irragiungibile e alla richiesta di accesso il server risponde con la scritta "502 Bad Gateway". Il server in sostanza non riesce a servire l'utente che vuole visualizzare quella pagina. L'errore 502 potrebbe derivare anche da un attacco Ddos, vale a dire sovraccaricare la banda passante del server attraverso moltissime richieste inviate contemporaneamente, da molti punti della rete internet.

© riproduzione riservata | online: | update: 25/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Papa Francesco eresie e censura: attacco hacker a sito news.va?
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI