le notizie che fanno testo, dal 2010

LulzSec e Anonymous promettono un potentissimo attacco. D'arte

Si chiama Operazione Voice ma non è un ennesimo "attacco informatico", quanto un'operazione hacker nel senso più fine del termine. L'operazione sarà "mentale" e artistica. LulzSec e Anonymous chiamano gli artisti per spiegare che sono "gente che si batte unicamente per la libertà e giustizia".

Descritti come dei "banditi", dei "terroristi", dei "pirati" e dei "predoni" del "mare magnum" di internet, gli hacker di LulzSec Italy e di Anonymous non ci stanno e passano al contrattacco. Se la parola "contrattacco" fa pensare immediatamente ad un "attacco hacker", la nuova iniziativa congiunta di Anonymous e Lulz Security Italia non potrà che portare, almeno nelle intenzioni dei promotori, ad un mutamento di opinione. In questo caso infatti l'attacco promesso da Anonymous e LulzSec Italy è niente di meno che un "attacco d'arte". Gli hacker più famosi del mondo hanno infatti deciso di inaugurare una operazione chiamata "Voice" per spiegare che cosa sia il "movimento AntiSec". Praticamente una operazione che mira ad una sincera "captatio benevolentiae" nei confronti della comunità web che, ancora figlia della televisione, crede che "hacker" sia sinonimo di "pirata informatico" e, sostanzialmente, di "criminale". "Per troppi anni le persone ci hanno considerato criminali" scrivono appunto in un comunicato quelli di LulzSec Italy. Ma come si può diffondere il messaggio in modo diretto e comprensibile a tutti? Ovviamente con l'arte, come aveva già fatto con successo la LulzBoat di Lulz Security. Il comunicato di LulzSec Italy è comunque chiarissimo (http://is.gd/SUOzIh): "Gentili signori e signore, LulzSec Italy assieme agli Anonymous di tutto il mondo, ha deciso di condurre un'operazione denominata 'Voice' per dare una chiara idea di che cosa sia il movimento 'Antisec'. Con questa operazione intendiamo quindi rendere noto a tutta la comunità del web il nostro pensiero, gli ideali e le motivazioni che ci spingono avanti, tramite l'utilizzo dell'innata grandiosità della mente unama. In poche parole artisti, scrittori, cantanti di strada, blogger, musicisti vi chiediamo di contattarci e realizzare opere da condividere per allargare e diffondere a tutti il pensiero del movimentio 'Antisec'". Il comunicato di LulzSec Italy e di Anonymous ribadisce: "Per troppi anni le persone ci hanno considerato criminali. E' ora di dare la giusta definizione del movimento e di far capire che siamo gente che si batte unicamente per la libertà e giustizia, contrastando censura in tutte le sue forme".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: