le notizie che fanno testo, dal 2010

Anonymous attacca: Berlusconi li fermerà con Klaatu Barada Nikto?

Anonymous attaccherà i siti del governo italiano presumibilmente domenica 13 febbraio. Parte "Operation Italy part2 - Target: Sorpresa" e "minaccia": "Essa durerà finché le nostre richieste non saranno riconosciute e soddisfatte senza riserve da parte del governo".

Il 13 febbraio sarà un giorno emblematico per l'Italia e non solo per la grande manifestazione delle donne in 200 piazze "Se non ora quando?", ma anche per l'attacco informatico annunciato dal gruppo "Anonymous" che "rappresenta la voce delle persone che si è chiaramente ed in più occasioni espressa contro l'attuale governo italiano". "Anonymous" è una "identità non identità" multiforme e condivisa di cui fanno parte hacker e attivisti che hanno scelto la rete e l'informatica come mezzo di pressione per le proprie proteste. Il comunicato diffuso in rete dalla "non organizzazione" ha toni che ricordano "The Day the Earth Stood Still" (Ultimatum alla Terra) di Robert Wise del 1951. Chi ha visto questo film in bianco e nero e ricorda Klaatu e il robot Gort (con il suo raggio laser che scioglie le armi dell'esercito), potrà, leggendo il comunicato di Anonymous, utilizzare il tono e i ritmo giusto.
"Cittadini del mondo, Presto Anonymous colpirà ancora. Siamo determinati a continuare la nostra protesta. Anonymous rappresenta la voce delle persone che si è chiaramente espressa contro l'attuale governo Italiano. Gli italiani meritano qualcosa di meglio che mr. Berlusconi e la sua classe politica. Il partito attualmente al governo in Italia oppone manifestamente tutto ciò che Anonymous considera essenziale: libertà di espressione, di parola e di stampa e un'internet accessibile senza restrizioni e censure, questi sono solo alcuni dei diritti fondamentali che Anonymous richiede siano rispettati.
Non siamo disponibili ad accettare condizioni o a prefissare scadenze per la nostra protesta. Essa durerà finchè le nostre richieste non saranno riconosciute e soddisfatte senza riserve da parte del governo. Il Governo sta tentando con ogni mezzo a sua disposizione di ostacolare e negare ai cittadini l'accesso a Internet, alla libera fonte di informazioni che esso dovrebbe rappresentare. Berlusconi modifica regolarmente leggi e ne crea di apposite a suo piacimento e con l'unico scopo di proteggere se stesso e di tutelare il suo impero commerciale, dimostrando totale disinteresse riguardo al benessere dei suoi concittadini. Ragazze in tutto il modo condannano e stanno dimostrando contro il suo comportamento privato (sesso a pagamento con ragazze minorenni, in ripetute occasioni), ritenuto incompatibile con la carica politica che attualmente ricopre. I cittadini italiani residenti in Italia ed all'estero non sono affatto divertiti dai patetici tentativi del suo esecutivo di rimanere al potere. Noi NON siamo terroristi, non ci piace la violenza né la supportiamo, il rovesciamento delle istituzioni NON è il nostro scopo. Noi richiediamo semplicemente che i NOSTRI diritti (ed il nostro intelletto) siano rispettati; uno dei diritti sopra menzionati è la possibilità di essere guidati e governati da un Presidente del Consiglio il cui unico interesse sia servire i cittadini e lo Stato. Noi siamo Anonymous Noi siamo Legione Noi non perdoniamo le ingiustizie Noi non dimentichiamo la libertà Aspettateci---sempre--- ".
Così, con i trattini, si conclude il comunicato. Potrà Berlusconi bloccare Anonymous con la celebre frase: Klaatu, Barada, Nikto? (http://is.gd/leA4fi)

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: