le notizie che fanno testo, dal 2010

USA: 150 figli e un solo donatore di sperma. Paura incesti involontari

Negli States si apre la caccia ai donatori di sperma troppo "gettonati" e si scopre che la loro progenie è imbarazzante. In un caso ad esempio i vari "fratelli" sarebbero almeno 150 e molto "somiglianti". Allarme per incesti involontari, si chiedono regole certe che per ora, in USA, non esistono.

Negli Stati Uniti la fecondazione eterologa è di routine. Le coppie sterili possono rivolgersi senza problemi alle tante banche dello sperma, dove i donatori volontari depositano, a pagamento, il loro liquido seminale. Sembrerà strano, ma negli USA non esiste una legislazione sul tema e di conseguenza nemmeno i dati certi sulle nascite "derivate". Nell'epoca di Internet e dei social network, a molti fruitori del sistema è venuta la curiosità di cercare in rete i "fratellini" dei loro piccoli. Così sono nati siti web finalizzati alla ricerca dei fratelli nati dal seme di uno stesso donatore. Tra questi, come riporta un'interessante inchiesta del "New York Times", il "Donor Sibling Registry", lanciato in rete, nel 2000, da Wendy Kramer (madre di un ragazzo di 20 anni, nato dal seme di un donatore identificato da un numero, per la privacy), e quello di Cynthia Daily. Tramite questi siti, raccontano le signore al "New York Times", si è rivelata una realtà inquietante: i figli nati dallo stesso donatore sarebbero una moltitudine, in un caso ne sarebbere stati rintracciati ben 150. Le famiglie radunate sul web, molti medici e persino i donatori, come racconta il New York Times, sarebbero seriamente preoccupati da eventuali danni genetici e dalla possibilità di incesti involontari. Per questo chiedono con forza, a chi di dovere, regole certe che impongano un limite al numero di figli generati da un solo donatore di liquido seminale. E in questo caso non può che venire alla mente un raro raconto del maestro Theodore Sturgeon il cui titolo era un'emblematica domanda: "Se tutti gli uomini fossero fratelli, lasceresti che tua sorella ne sposasse uno?".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: