le notizie che fanno testo, dal 2010

Vertice Letta, Visco, Saccomanni: serve continuità politica

Si è concluso il vertice tra il premier Enrico Letta, il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni e il governatore di Bankitalia Ignazio Visco, durante il quale sarebbe stato sottolineato che "sono necessarie politiche di continuità con le scelte fatte". Ma la stabilità è a rischio, come il governo, a causa della sentenza di condanna ai danni di Silvio Berlusconi.

"Sono necessarie politiche di continuità con le scelte fatte" avrebbero sottolineato il premier Enrico Letta, il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni e il governatore di Bankitalia Ignazio Visco nel corso dell'incontro a Palazzo Chigi, convocato per fare il punto sulla situazione economico-finanziaria del Paese. Secondo Letta, Visco e Saccomanni, la ripresa sarebbe "vicina" ma, sarebbe stato evidenziato, questa è anche "figlia anche della stabilità sui mercati", che naturalmente guarda alla situazione politica dell'Italia. Enrico Letta, quindi, insiste che, nonostante il leader del partito con cui il Pd ed suo governo si è alleato sia stato condannato per frode fiscale, "serve la responsabilità di tutti". Silvio Berlusconi, salito ieri sul palco allestito a via del Plebiscito in occasione della manifestazione organizzata dal Pdl dopo la sentenza a 4 anni di carcere (3 condonati grazie all'indulto), non sembra intenzionato a tirarsi indietro di fronte a tale "responsabilità", anche se molto, a quanto sembra, dipenderà dal Colle. Intanto, Renato Schifani e Renato Brunetta, capigruppo del Popolo della libertà rispettivamente al Senato e alla Camera, sono saliti al Quirinale per discutere con Giorgio Napolitano della delicata situazione politica.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: