le notizie che fanno testo, dal 2010

Sparatoria davanti Palazzo Chigi: attentatore era in giacca e cravatta

Sparatoria davanti a Palazzo Chigi. A sparare verso due carabinieri, in maniera molto ravvicinata, un uomo vestito in giacca e cravatta, forse uno squilibrato. Ferito al collo in maniera grave un carabiniere, mentre alla gamba l'altro carabiniere. Fermato l'attentatore, a sua volta ferito.

Il primo compito del governo Enrico Letta, da pochi minuti ufficilmente in carica, dovrà affrontare come prima questione la sparatoria successa davanti a Palazzo Chigi. A sparare sembra che sia stato uno squilibrato, anche se la coincidenza con il giuramento dei ministri del governo Letta rimane inquietante. Per il momento, non ci sono notizie certe sull'attentato. Purtroppo, due carabinieri sono rimasti feriti. Un carabiniere sembra che sia molto molto grave, ferito al collo. Il secondo carabiniere sembra che sia stato ferito alla gamba. Stando alle prime ricostruzioni, improvvivamente un uomo, in giacca e cravatta come riporta l'Ansa, avrebbe aperto il fuoco, in maniera molto ravvicinata. Secondo le prime testimonianze, anche dei giornalisti, sarebbero stati esplosi in tutto 7-8 colpi di pistola. Anche l'attentatore è stato ferito, e dopo poco fermato.

© riproduzione riservata | online: | update: 28/04/2013

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Sparatoria davanti Palazzo Chigi: attentatore era in giacca e cravatta
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI