le notizie che fanno testo, dal 2010

Rissa alla Camera per DDL Meloni: pugno a deputato IdV

Rissa alla Camera dei deputati ieri, mentre si discuteva del DDL Meloni sulle comunità giovanili. Franco Barbato dell'Italia dei Valori è quello che ci ha rimesso di più. Si è preso un pugno ed è svenuto. Fini: "immediata istruttoria".

Rissa alla Camera dei deputati ieri, mentre si discuteva del DDL Meloni sulle comunità giovanili.
Mentre in strada piovevano manganellate in aula scendevano pugni e insulti.
Franco Barbato dell'Italia dei Valori è quello che ci ha rimesso di più. Si è preso un pugno ed è svenuto, portato poi immediatamente in ospedale. Dopo il ricovero conferma di essere stato colpito in un occhio, diventato poi livido. Una volta medicato la prognosi è stata di 15 giorni per "trauma contusivo della regione zigomatica e all'occhio destro" e di "cefalea post-traumatica".
A causare la vergognosa rissa una critica dello stesso Barbato alla Meloni, quando ha affermato che si voleva il provvedimento "non per sostenere i giovani ma per sostenere la corrente politica sua e di Alemanno e dell'assessore Lollobrigida".
Da quel momento sono volati insulti e sono cominciate le collutazioni.
La vicepresidente Rosy Bindi ha sospeso la seduta e il capogruppo dell'IdV Massimo Donadi ha chiesto i filmati della seduta per adottare "provvedimenti disciplinari nei riguardi dei deputati violenti".
Donadi ha poi dichiarato che a muoversi contro Barbato "erano una ventina di deputati, tutti PdL e direi ex An". Per il deputato la situazione è molto chiara: "Abbiamo anche identificato chi lo ha colpito al naso" - aggiunge - ma non diciamo il nome" Intanto Gianfranco Fini, Presidente della Camera ha disposto "un'immediata istruttoria".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: